Pensioni Dipendenti Pubblici: avviata seconda fase invio estratti conto

lentepubblica.it • 3 Marzo 2016

dipendenti stataliProsegue l’invio delle comunicazioni personali al contingente di iscritti alla Cassa Dipendenti Pubblici in attuazione del programma avviato a Giugno dall’Inps. L’Inps prosegue l’invio dell’ Estratto Conto Informativo agli iscritti della Gestione Dipendenti Pubblici non coinvolti nella prima fase avviata lo scorso anno. Lo ha precisato ieri l’Inps con il messaggio 940/2016 nel quale l’istituto avvisa che, essendo state completate le attività preventive di sistemazione, verranno inoltrate le comunicazioni individuali a un primo contingente di circa 150mila iscritti compresi nel Lotto 2 e ai rispettivi datori di lavoro.

 

Come si ricorderà l’Inps dal mese di giugno del 2015 sta provvedendo ad inviare ai dipendenti pubblici ex INPDAP l’Estratto Conto Informativo con lo scopo di permettere ai soggetti interessati di conoscere la consistenza del proprio conto assicurativo e verificare le posizioni assicurative, iniziando dai più prossimi alla pensione. Nell’Estratto Conto Informativo, infatti, sono contenute tutte le informazioni indispensabili per una valutazione della situazione previdenziale dei dipendenti pubblici. La prima fase, relativa al Lotto 1 riguardava gli Iscritti le cui posizioni assicurative sono affette da errori gravi (già rilevati in via informatica); il Lotto 2 interessa, invece, gli iscritti con errori rilevati dal sistema non particolarmente gravi o senza errori.

 

Con l’operazione di consolidamento l’Inps sta cercando di coinvolgere gli interessati anche a comunicare eventuali inesattezze presenti nel conto o integrazioni da effettuare attraverso lo strumento della Richiesta di Variazione della Posizione Assicurativa (RVPA).

 

L’estratto conto ha un valore esclusivamente informativo e, quindi, non certificativo; conterrà l’esposizione dei dati relativi in particolare a stati di servizio, eventuali periodi riconosciuti con provvedimento di riscatto, ricongiunzioni/computi, possibili ulteriori periodi coperti da contribuzione figurativa, nonché le retribuzioni, utili ai fini pensionistici, successive al 31/12/1992. Nel caso di anomalie e discordanze l’assicurato potrà inviare richiesta di variazione della posizione assicurativa: a) online utilizzando il sito www.inps.it nella funzione “estratto conto e richiesta di variazione” nella sezione apposita “estratto conto informativo” previa richiesta/possesso di un “Pin ordinario” di accesso telematico per i servizi dell’Istituto; b) a mezzo contact center, sempre previo possesso di Pin personale, ricorrendo ai numeri 803 164 e 06/164164; c) rivolgendosi ad uno degli istituti di Patronato.

 

In particolare, ricorda l’Inps, questo invio riguarda l’inoltro della comunicazione sulla disponibilità dell’estratto conto agli iscritti e ai rispettivi datori di lavoro compresi nel Lotto 2, come definito con Circolare n. 148 del 21 novembre 2014. L’Istituto chiederà agli Enti, anche per questo contingente di invii, di fare da tramite nella consegna ai propri dipendenti della comunicazione relativa alla disponibilità dell’Estratto Conto, attraverso l’account di posta aziendale/istituzionale o con le modalità ritenute più opportune.

 

Fonte: Pensioni Oggi (www.pensionioggi.it) - articolo di Bruno Franzoni
avatar
  Subscribe  
Notificami