fbpx

INAIL: nuove proposte per tutelare la sicurezza delle donne sul lavoro

lentepubblica.it • 7 Aprile 2015

assunzioni donneIn vista della Conferenza mondiale nell’ambito di Expo 2015, la recente tappa nel capoluogo ligure ha visto la partecipazione della direzione regionale dell’Istituto che ha ribadito la sua mission, mostrando – con numeri e dati – come il contrasto agli infortuni sia anche un fenomeno “di genere”.

 

Dalla democrazia paritaria al lavoro, con approfondimenti mirati su politica, potere, stili di vita, economia e formazione. Sono stati questi i temi al centro dei recenti Stati generali delle donne – ideati da Isa Maggi, rappresentante del network Sportello Donna e BicNet Italia e promossi nel capoluogo ligure dalla Consigliera regionale di parità, Valeria Maione – che hanno fatto tappa a Genova. Tra i partecipanti anche la direzione regionale dell’Inail Liguria che, nella sezione dedicata alla “sicurezza sul lavoro”, ha presentato le iniziative dell’Istituto a favore delle lavoratrici.

 

Nuove proposte per attuare le politiche di genere. L’evento ha visto il coinvolgimento di imprenditrici, artigiane, docenti universitarie, giornaliste, libere professioniste, politiche e cittadine: più di 50 relatrici che hanno portato la loro esperienza su alcune tra le più significative e cruciali aree tematiche e che si sono confrontate sul tema del lavoro, in particolare in vista di Expo 2015 e della Conferenza Mondiale delle donne “Pechino vent’anni dopo”, in programma a Milano dal 26 al 28 settembre prossimo. Obiettivo del dibattito è stata la definizione di una più puntuale visione delle problematiche e delle proposte finalizzate all’attuazione di politiche di genere.

 
La sicurezza femminile torna al centro del dibattito. La direzione regionale Inail Liguria – grazie all’opportunità offerta dalla consigliera Maione, partner consolidato di numerose iniziative sul territorio – ha riportato al centro del dibattito il tema della sicurezza delle donne sul lavoro e tra le mura domestiche, con particolare riferimento alle due ultime esposizioni “Donne al lavoro” e “Non InfortunArti”. “La nostra partecipazione agli Stati generali a Genova – ha sottolineato Carmela Sidoti, direttore regionale Inail Liguria – ha il senso della prossimità che, in qualità di Ente pubblico capofila del sistema del welfare in tema di sicurezza sul lavoro, rivolgiamo a istituzioni e parti sociali impegnate a garantire i diritti fondamentali del nostro ordinamento e, in particolare, il diritto alla salute e alla sicurezza sul lavoro”.

 

Verso la Conferenza mondiale di Pechino. Al termine della giornata è stato redatto un documento riassuntivo che – insieme ai contributi provenienti dagli eventi in corso in tutta Italia – sarà consegnato alle sedi istituzionali per tracciare programmi di intervento a favore della componente femminile e che costituirà la base di una piattaforma che condurrà verso la ”Conferenza Mondiale delle donne” di Pechino+20.

Fonte: INAIL
avatar
  Subscribe  
Notificami