fbpx

Jobs Act: FLAI CGIL a fianco dei lavoratori dei servizi pubblici di conoscenza e soccorso

lentepubblica.it • 5 Novembre 2014

La Flai Cgil sarà al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici delle categorie dei comparti dei servizi pubblici, della conoscenza e della sicurezza e soccorso, che unitariamente scenderanno in piazza l’8 novembre.

Un appuntamento che segna un’altra tappa della mobilitazione che vede impegnata la Confederazione e tutte le categorie in difesa dei diritti, dei contratti e del lavoro, oggi fortemente attaccati dalle scelte del Governo. Per la Flai Cgil, insieme a Fai e Uila, l’appuntamento è, invece, per il 29 novembre a Roma. “Questo Governo – dichiara Stefania Crogi, Segretario Generale della Flai Cgil -ci appare sempre più impegnato a compiacere i poteri forti che ad agire concretamente con politiche di sviluppo, che creino nuovi e reali posti di lavoro. Sabato saremo con i lavoratori del settore pubblico poiché, lo sblocco dei contratti e l’efficienza e salvaguardia dei servizi pubblici sono motivazioni che ci coinvolgono tutti.

L’importante campagna che Funzione Pubblica e Flai hanno fatto per utilizzare i centri per l’impiego all’interno di una “Rete” per un collocamento pubblico della manodopera agricola ne è la prova tangibile. Ad oggi le nostre proposte si scontrano con la miopia della politica, incapace di contrastare la crisi e di far ripartire il Paese attraverso il lavoro.

La ricetta è invece ottocentesca, altro che modernità fatta di tweet e di parole in inglese, si risponde alla crisi tagliando i diritti, rendendo il lavoratore (se trova lavoro) sempre più debole e il proprio lavoro sempre più merce e non valore, professionalità competenza. Si risponde alla crisi attaccando il sindacato, da sempre foriero di battaglie per la civiltà e la modernizzazione del Paese.

Per questo saremo in piazza l’8 novembre e poi il 29 ed ancora, finché non riusciremo a far veramente cambiare verso al Paese attraverso il lavoro, i diritti, la dignità e la libertà dei lavoratori e delle lavoratrici”.

 

 

FONTE: AgenParl – Agenzia Parlamentare per l’Informazione Politica ed Economica

AUTORE: Floriana Cutini

 

flai

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami