lentepubblica

Ottenere Anticipo Liquidazione TFS/TFR: una breve guida

lentepubblica.it • 30 Aprile 2022

ottenere-anticipo-liquidazione-tfs-tfrDisponibile una breve guida, elaborata dalla FP CGIL, su come ottenere l’Anticipo  della Liquidazione del TFS/TFR.


La Legislazione nell’ultimo decennio ha ulteriormente dilatato i tempi del pagamento della liquidazione dei
Pubblici Dipendenti.

Nel documento della FP CGIL, disponibile anche sotto formato di PDF interattivo, si fa chiarezza su come ottenere l’anticipo alla liquidazione del TFS/TFR.

Per la guida della nostra redazione sull’Anticipo, invece, potete consultare questo link.

Ottenere Anticipo Liquidazione TFS/TFR: una breve guida

L’art. 23 comma 2 – L 26/19 dispone per i dipendenti pubblici che cessano dal servizio accedendo al pensionamento (secondo i requisiti di cui all’art. 24 del DL 201/2011) la possibilità di chiedere un prestito a un istituto finanziatore, in relazione ad una parte o all’intera indennità di fine servizio maturata (se d’importo non superiore a 45.000 euro).

Il prestito agevolato è erogato dagli istituti finanziatori che aderiscono all’apposita convenzione Mef, Min. del Lavoro, Inps e Abi.

L’importo massimo che si può ottenere con l’anticipo è di 45.000€. Invece, Il Tasso d’interesse annuo è fisso e pari a: Rendimento medio dei titoli pubblici (Rendistato) con durata analoga al finanziamento, maggiorato di 0,40%.

In ogni caso, l’importo del TFS ricevuto a titolo di anticipo – con i relativi interessi – viene trattenuto dall’Inps che
provvede alla restituzione del prestito alla concorrenza dell’indennità di buonuscita.

Come funziona e come procedere per via telematica?

Bisogna seguire questi step:

  • fare richiesta all’ente erogatore del TFR/TFS (generalmente si tratta dell’INPS) della certificazione attestante il diritto all’anticipazione;
  • a questo Link è possibile reperire la modulistica necessaria;
  • rivolgersi a uno degli Istituti di Credito aderenti all’iniziativa (elencati nella convenzione ABI-Ministero del Lavoro) presentando la richiesta di anticipo;
  • l’istituto di credito a sua volta si rivolge all’ente di erogazione chiedendo la conferma della sussistenza dei presupposti per l’anticipazione;
  • in caso di esito positivo di quest’ultima fase la liquidazione dell’anticipo avverrà entro i successivi 15 giorni.

Il volantino interattivo in PDF

La FP CIGL ha inoltre messo a disposizione il volantino in Pdf interattivo per accedere direttamente alla prima fase di richiesta di certificazione, alla modulistica dedicata e all’elenco degli Istituti di Credito convenzionati per l’anticipo richiesto.

Potete consultarlo e scaricarlo a questo link.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments