fbpx

Pensioni Dipendenti Pubblici: aggiornamento dell’estratto conto

lentepubblica.it • 26 Giugno 2017

pensione reversibilitaEntro la fine del 2017 si completerà la migrazione al nuovo sistema di liquidazione delle pensioni dei dipendenti pubblici: prosegue l’aggiornamento dell’estratto conto.


 

Proseguono le operazioni di consolidamento della posizione assicurativa dei dipendenti pubblici. Ne dà notizia l’Inps con la Circolare 101/2017 con la quale l’istituto avverte che è iniziata la sistemazione delle posizioni assicurative di circa 320mila dipendenti pubblici ricadenti nel cd. Lotto 4 tra cui: gli iscritti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) nati fino al 1955; il personale delle Università, statali e non statali; il personale dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane. Posizioni che erano migrate nel nuovo applicativo di gestione del conto assicurativo elaborato dall’Inps tra Gennaio e Febbraio 2017.

 

Nel mese di Marzo 2017 sono state migrate le posizioni del Ministero della Difesa con particolare riferimento a Arma Carabinieri, Esercito e Aeronautica e Guardia di Finanza. Nel secondo trimestre del 2017 si procederà con la migrazione di tutte le restanti posizioni del MIUR e nel terzo trimestre del 2017 è prevista la migrazione di tutte le restanti posizioni degli iscritti alla Cassa stato (Ministeri, Polizia, ecc).

 

Il piano di migrazione semplificherà la tempistica di liquidazione dei trattamenti pensionistici in quanto consentirà l’erogazione del trattamento di pensione sulla base delle informazioni presenti nel conto assicurativo consolidato (alimentato dalle denunce mensili Uniemens – ListaPos PA, integrato con le ulteriori informazioni utili specifiche di ciascuna prestazione (c.d. “ultimo miglio”), superando, dunque, la prassi della “ricostruzione di carriera” effettuata dai datori di lavoro a ridosso del pensionamento tramite il modello PA04 o simili certificazioni. Che determinava errori o ritardi nella liquidazione della pensione con obbligo di successiva rettifica.

 

In una logica di adozione graduale della nuova procedura l’Inps ha previsto, quindi, un periodo transitorio tra la migrazione sulla nuova piattaforma e l’adozione a regime della nuova procedura per la trattazione delle pensioni. Nello specifico l’Inps comunica che per i lavoratori dipendenti Miur con decorrenza della pensione dal 1° settembre 2017 il nuovo sistema è adottato a regime per le pensioni con decorrenza 1° settembre 2017. Per gli iscritti dipendenti di Università e Agenzia delle Entrate, il nuovo sistema è adottato a regime dal 1° settembre 2017, data oltre la quale le amministrazioni non devono più trasmettere il modello PA04 con le informazioni necessarie alla liquidazione della pensione. I modelli PA04 trasmessi fino al 31 agosto 2017 potranno essere utilizzati al solo fine della compilazione dell’ultimo miglio o dell’inserimento dell’anticipo DMA, ovvero, relativamente ai periodi antecedenti al 1° ottobre 2012, per l’integrazione dei dati giuridici mancanti o incompleti.

 

L’Inps comunica, inoltre, che data di adozione a regime della nuova procedura per le restanti platee degli iscritti alla Gestione Pubblica è fissata al 31/12/2017: oltre tale data non potranno essere più richiesti dalle Sedi Inps, né accettati se inviati dai datori di lavoro, i modelli PA04 per la trattazione delle prime liquidazioni delle pensioni e di eventuali riliquidazioni di pensioni effettuate sulla nuova procedura implementata dall’Inps.

 

Fonte: Pensioni Oggi (www.pensionioggi.it) - articolo di Bruno Franzoni
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it - Pensioni Dipendenti Pubblici: prescrizione contributi mancanti Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami