fbpx

Personale dipendente della PA: ecco il rapporto ANCI-IFEL

lentepubblica.it • 28 Luglio 2015

rapporto, PERSONALE_PA--258x258Pubblicato il Rapporto 2015 sul personale dipendente dei Comuni italiani realizzata da Anci e Ifel.

 

Il personale delle amministrazioni comunali ammonta a 426.263 unità distribuite su 8.008(1) comuni (Tabella 1.1). I dipendenti comunali sono 418.041, i dirigenti 4.760, i segretari comunali 3.410.

 

Questi ultimi sono presenti in numero apprezzabile nei comuni di Lombardia, Campania e Piemonte, rispettivamente, 466, 343 e 342. I direttori generali sono 52(2). Un numero significativo di essi opera nei comuni dell’Emilia-Romagna (10), della Toscana (9) e del Piemonte (7).

 

Il maggior numero di unità di personale comunale (61.870) si rileva nei comuni della Lombardia, regione che presenta anche il più elevato numero di enti comunali censiti (1.504 rispetto ai complessivi 1.544 dell’intera regione). Seguono le amministrazioni comunali della Sicilia, in cui seppure il numero di comuni censiti (390) è circa un quarto rispetto a quello della Lombardia, le unità di personale rilevate (52.396) sono approssimativamente l’85% di quelle registrate per quest’ultima.

 

Il Piemonte invece è la seconda regione per numero di amministrazioni comunali censite (1.181, circa 320 comuni in meno rispetto alla Lombardia), ma nonostante ciò si rileva che nelle amministrazioni piemontesi le unità di personale complessive siano meno della metà di quelle dei comuni lombardi. Infine si segnala che anche nei 377 comuni del Lazio e nei 550 della Campania le unità di personale sono in numero cospicuo: 42.357 nei primi e 38.127 nei secondi.

 

In generale, è nei comuni delle regioni del nord e del centro, tranne che in quelli di Umbria e Marche, che si rileva un’incidenza percentuale di personale di genere femminile superiore al dato medio. Nei comuni dell’Emilia-Romagna oltre due terzi (67,8%) del personale sono donne, così come in quelli della Lombardia, del Lazio e del Piemonte il rapporto è di circa 6 su 10.

 

Al contrario, nelle amministrazioni comunali delle regioni del sud la proporzione
tra i generi si ribalta in favore degli uomini. In particolare, nei comuni della Campania l’incidenza percentuale del personale comunale di genere femminile si riduce a meno di un terzo del totale (29,8%).

 

Per consultare il rapporto completo redatto dall’ANCI e dall’IFEL potete scaricare il file in allegato a quest’articolo.

 

 

Fonte: ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
avatar
  Subscribe  
Notificami