fbpx

Richiesta Visita Fiscale 2019, le valutazioni INPS sulle giustificazioni di assenza

lentepubblica.it • 1 Aprile 2019

richiesta-visita-fiscale-2019Richiesta Visita Fiscale 2019, ci sono novità in merito alle valutazioni dell’INPS sulle giustificazioni del periodo di assenza. A fornirle è il Messaggio n. 1270 del 29 marzo 2019.


Un nuovo servizio comporta il venir meno dell’obbligo di consegna di tale documentazione al datore di lavoro. L’esito della valutazione dei medici INPS sarà disponibile online sia per i datori di lavoro del pubblico che per le aziende private.

Gli adempimenti

Nei casi di assenza a visita di controllo domiciliare, disposta sia d’ufficio che su richiesta datoriale, il lavoratore pubblico del Polo unico è tenuto a presentare o a trasmettere all’Istituto la documentazione giustificativa nei soli casi in cui questa presenti caratteri prettamente sanitari (cfr. da ultimo il paragrafo 6 del messaggio n. 1399/2018, cui si rinvia per ogni necessario approfondimento).

Il suddetto adempimento riguarda anche i lavoratori del settore privato non aventi diritto alla tutela previdenziale della malattia da parte dell’Inps, nonché i lavoratori pubblici non rientranti nell’ambito di applicazione della normativa sul Polo unico.

Nei predetti casi infatti l’Istituto, non erogando alcuna prestazione previdenziale a tutela della malattia, può solo esprimere un parere medico-legale sulla giustificabilità dell’assenza in occasione dell’accertamento disposto.  Viene quindi rimessa al datore di lavoro la valutazione finale di competenza sulla giustificazione dell’assenza, sia per motivi sanitari (su cui, si rammenta, l’Inps esprime solo un parere) che, a maggior ragione, per ogni altro genere di motivi.

A fronte della documentazione prodotta dal lavoratore, l’Ufficio medico-legale della Struttura dell’Istituto territorialmente competente provvede ad annotare le proprie valutazioni nell’apposito modello cartaceo, “Visita medica di controllo ambulatoriale”, da consegnare o trasmettere direttamente al lavoratore.

Il lavoratore, in seguito, è tenuto a consegnare copia di tale modello al proprio datore di lavoro affinché questi, come detto, adotti le decisioni di sua esclusiva competenza.

Richiesta Visita Fiscale 2019, le valutazioni INPS

Ciò premesso, con il messaggio dell’INPS si comunica il rilascio di una specifica funzionalità sul Portale dell’Istituto, finalizzata a fornire on line e direttamente al datore di lavoro l’esito delle suddette valutazioni, per la quale si forniscono le seguenti istruzioni.

Per i datori di lavoro pubblici, accedendo con il proprio PIN dispositivo al Portale Inps e selezionando il servizio “Richiesta Visite Mediche di Controllo (Polo unico VMC)”, è possibile consultare gli esiti delle visite mediche di controllo svolte su richiesta datoriale. Inoltre, le amministrazioni pubbliche rientranti nell’ambito di applicazione della normativa sul Polo unico, di cui al D.lgs n. 75/2017, possono consultare anche gli esiti delle visite mediche di controllo disposte d’ufficio dall’Istituto.

In entrambi i casi, nelle circostanze in cui il lavoratore sia stato assente a visita e l’Inps abbia espresso il proprio parere sanitario in merito alla giustificabilità dell’assenza, attraverso la stessa pagina di consultazione dell’esito, selezionando il link “Consulta verbale giustificabilità”, il Portale mette a disposizione dei datori di lavoro tale documento in formato PDF.

La medesima funzionalità descritta in precedenza è altresì messa a disposizione del datore di lavoro del settore privato che, in fase di richiesta di visita medica per i dipendenti non aventi diritto all’indennità di malattia erogata dall’Inps, avesse chiesto la disamina degli atti giustificativi. La funzionalità è disponibile, accedendo al Portale Inps con il proprio PIN dispositivo, all’interno del servizio “Richiesta di visite mediche di controllo”.

Si precisa, infine, che l’Ufficio medico-legale della Struttura territoriale dell’Inps è sempre comunque tenuto a consegnare al lavoratore interessato il parere sulla giustificabilità dell’assenza. La funzionalità descritta, infatti, comporta esclusivamente il venire meno, in capo al lavoratore, dell’onere di consegnare copia del parere sulla giustificabilità dell’assenza al datore di lavoro.

A questo link il testo completo del Messaggio INPS n. 1270 del 29 marzo 2019.

Fonte: INPS - Istituto Nazionale di Previdenza Sociale
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami