fbpx

Riforma Pa, scure sugli uffici pubblici: lo Stato dimezzerà le sedi periferiche

lentepubblica.it • 16 Giugno 2014

La cura dimagrante può cominciare. L’obiettivo è snellire la presenza dello Stato in periferia. L’idea non è nuova. Nelle varie versioni delle spending review dei governi Monti, Letta e persino Berlusconi, si è sempre parlato di accorpare, tagliare e ridurre gli uffici statali presenti fino ad oggi praticamente in quasi tutte le 110 province italiane. Ma nessuno fino ad oggi c’è riuscito. Ora che le province non ci sono più, secondo il governo, mantenere una prefettura, una ragioneria dello Stato, una direzione dell’Agenzia delle entrate in ogni capoluogo non ha senso.

Continua a leggere dalla fonte: Messaggero

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami