lentepubblica

Rinnovo Contratto Enti Locali 2022: la riforma dell’ordinamento professionale

lentepubblica.it • 3 Marzo 2022

rinnovo-contratto-enti-locali-2022-riforma-ordinamento-professionaleProsegue il negoziato per il rinnovo del Contratto degli Enti Locali 2022: l’ARAN ha proposto alle Organizzazioni Sindacali un nuovo testo che affronta il tema della riforma dell’ordinamento professionale.


Il nuovo modello di classificazione persegue la finalità di:

  • fornire agli Enti del comparto Funzioni Locali uno strumento innovativo ed efficace di gestione del personale
  • e contestualmente offrire, ai dipendenti, un percorso agevole e incentivante di sviluppo professionale.

Il sistema di classificazione del personale si pone  l’obiettivo di attualizzare le declaratorie delle aree professionali adattandole ai nuovi contesti organizzativi anche al fine di facilitare il riconoscimento delle competenze delle risorse umane.

Scopriamo nello specifico quali sono i punti cruciali di questa ipotesi di riforma.

Rinnovo Contratto Enti Locali 2022: la riforma dell’ordinamento professionale

Il nuovo sistema di classificazione proposto dall’Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni vede, tra gli altri elementi caratterizzanti, l’introduzione di una nuova area.

Quest’area si denomina “Area dei Funzionarie e dell’Elevata Qualificazione”. Tuttavia, a differenza di quanto previsto per il Comparto delle Funzioni Centrali, non nascerà vuota.

Questo poiché al suo interno verranno automaticamente reinquadrati tutti i dipendenti incaricati di posizione organizzativa.

Ciò nonostante le aree di inquadramento del personale resteranno comunque quattro. Questo poiché in realtà viene previsto il progressivo superamento dell’attuale categoria A, che dovrebbe andare ad esaurimento.

Le quattro aree

Pertanto, riassumendo, il sistema di classificazione sarà articolato in quattro aree che corrispondono a quattro differenti livelli di conoscenze, abilità e competenze professionali denominate, rispettivamente:

  • Operatori;
  • Operatori esperti;
  • Istruttori;
  • Funzionari e dell’Elevata Qualificazione.

Progressioni economiche tra le aree e differenziali stipendiali

Risulterà infine rimodulato il sistema delle progressioni economiche all’interno delle aree, incentrandolo sui differenziali stipendiali.

E così l’attribuzione dei “differenziali stipendiali” avverrà mediante procedura selettiva di area nel rispetto delle modalità e dei criteri di seguito specificati:

  • possono partecipare alla procedura selettiva i lavoratori che negli ultimi 3 anni non abbiano beneficiato di alcuna progressione economica;
  • di conseguenza il numero di “differenziali stipendiali” attribuibili nell’anno per ciascuna area viene definito in sede di contrattazione integrativa in coerenza con le risorse previste per la copertura finanziaria degli stessi;
  • non è possibile attribuire più di un differenziale stipendiale/dipendente per ciascuna procedura selettiva;
  • i “differenziali stipendiali” sono attribuiti, fino a concorrenza del numero fissato per ciascuna area, previa graduatoria dei partecipanti alla procedura selettiva, definita in base alla media delle ultime tre valutazioni annuali individuali conseguite;
  • per il personale che non abbia conseguito progressioni economiche da più di 6 anni è possibile attribuire un punteggio aggiuntivo;
  • infine in sede di contrattazione integrativa  possono essere inoltre definiti i criteri di priorità in caso di parità dei punteggi determinati nel rispetto del principio di non discriminazione.

Il testo attuale della Riforma

A questo link il testo che l’ARAN ha presentato alle Organizzazioni Sindacali.

 

3.7 6 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
25 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Enrico
Enrico
4 Marzo 2022 15:41

Continua a proporre ma non vedo i quattrini dove vogliono arrivare al 2025

Lola
Lola
Reply to  Enrico
4 Marzo 2022 19:23

Proprio cosi’! Sono lenti . Che cosa aspettano a darci questi quattro soldi, la fine della guerra? tra poco non ci compreremo neppure il pane

Thalirant
Thalirant
Reply to  Lola
6 Marzo 2022 9:41

Povera stellina

SLD
4 Marzo 2022 16:55

Non dovrebbe essere il sindacato a proporre???

SLD
4 Marzo 2022 17:00

È ora di finirla con queste pagliacciate,propongono come al solito soldi per i P. O. e per le categorie più basse solo spiccioli,sindacati Dove siete ??finiamola con le pagelle e gli aiuti agli amici degli amici,bastaaaa!!!

Raffy
Raffy
4 Marzo 2022 19:39

Forse quei poco spiccioli che ci devono dare li accrediteranno sul TFS….. Raffy

Giulio
Giulio
5 Marzo 2022 14:55

Mi trovo in disaccordo con l’adozione di un demansionamento psicologico sui titoli di fatto acquisiti ad oggi dal personale dipendente, anche se riguardante solamente un aspetto terminologico, perché rappresenta un danno di immagine e di prestigio rispetto alle situazioni di fatto ad oggi già acquisite ed in essere. Tali termini hanno un significato molto più profondo di un aumento salariale, perché radicati nella nostra storia e nella nostra identità culturale per tramite di chi ci ha fornito le basi teoriche della buona amministrazione. Rappresentano quindi un motivo di onore e di orgoglio per chi ne è stato investito, o quantomeno… Leggi il resto »

antonella
antonella
7 Marzo 2022 8:27

parole su parole per non fare e non cambiare assolutamente niente. Perdono mesi per cambiare un nome. Intanto i nostri stipendi sono così bassi che col raddoppio delle bollette non riusciamo più né a mangiare né a pagare, a meno di avere in casa almeno due stipendi. Aumenti da ridere, totalmente insufficienti, meno della carità, e ci mettono pure mesi! I termini dei contratti si discutono prima della scadenza, non dopo! Un caso? No, l’abitudine, alla faccia nostra.

Paola
Paola
7 Marzo 2022 9:20

Benissimo, cambiamo nome alle “P.O.” che diventano “E.Q.”.

Gianluca
7 Marzo 2022 13:09

Parlano del Contratto 2022 ma dove è finito il triennio 2019-2021 ?

alex
alex
8 Marzo 2022 8:47

dopo 3 anni ancora proposte e controproposte, intanto i prezzi sono alle stelle e il nostro stipendio aspetta le proposte…intanto i mesi passano

Clia
Clia
8 Marzo 2022 17:13

Le posizioni organizzative vengono date per incarico a tempo determinato. Come si concilia questo con l’entrata in pianta stabile in una nicchia di vertice?

Ciro
Ciro
8 Marzo 2022 19:56

Il 5/6 e 7 aprile, mi raccomando andateli a votare

Enzo
Enzo
13 Marzo 2022 8:22

Intanto quelli della Serie A (Ministeriali) ad aprile i soldi li prendono.
Noi, visto come stanno andando le cose, prima di settembre non li prenderemo!
Intanto, però, le bollette e le rate dei mutui arrivano!

Last edited 6 mesi fa by Enzo
MARIO
MARIO
Reply to  Enzo
22 Aprile 2022 11:41

Con tutta la burocrazia che abbiamo combattuto (Legge Bassanini ) non abbiamo neppure scalfito privilegi e ingiustizie di ogni tipo … fatta la legge trovato l’inganno vale sempre , io sono in chiusura del sipario, ma il mondo del lavoro deve fare serie riflessioni su tutti gli aspetti non solo economici !!

Simona
Simona
31 Marzo 2022 12:37

Comprendo che in fase di concorso per accedere ad un posto di lavoro pubblico il titolo di studio assegni un punteggio, ma nel corso della carriera lavorativa il titolo di studio non può essere più oggetto di punteggio. Quello che conta è cosa fa il lavoratore ed in base all’attività svolta dovrebbe essere inquadrato. Molteplici sono i casi di dipendenti che con qualifiche inferiori svolgono attività che dovrebbero essere svolte da qualifiche superiori. Ad esempio i C con incarico di responsabilità d’ufficio ed un percorso di carriera di oltre 30 anni non dovrebbero essere automaticamente inquadrati come istruttori direttivi, oppure… Leggi il resto »

Gabriella
Gabriella
Reply to  Simona
10 Maggio 2022 8:16

sono ‘ accordo

Pinella
Pinella
1 Aprile 2022 16:17

Negli Enti locali non esistono carriere ,solo nepotismi.I concorsi i le progressione verticali restano in mano ai politici che continuano a scegliere non in base al fabbisogno o miglior funzionamento degli uffici, ma pensando ai loro amici ed i loro elettori più cari.Il merito,i titoli di studio,i corsi formativi vanno a farsi benedire in virtù di un signorsì .Caro ministro Brunetta cerchi di informarsi da chi ci ha lavorato negli enti locali per tanto tempo e poi forse riuscirà a fare una mezza riforma, è la squadra che conta non il singolo capo che tra l’altro è sempre poco presente,… Leggi il resto »

Volo
Volo
1 Aprile 2022 21:56

La cat C sarebbe istruttore?

Maurizio
Maurizio
Reply to  Volo
16 Giugno 2022 15:55

Per quello che hanno scritto sembra di si perché se mettono i D negli istruttori le un demansionamento oggettivo che porterà na caterba de ricorsi giustamente

Antonella
Antonella
22 Aprile 2022 17:55

I soliti sindacati confederali che hanno molto care le posizioni organizzative (capi, capetti e Caponi) che di organizzative non hanno proprio niente in quanto non sanno fare lavorare i lavativi. Inoltre per avere 50 euro di aumento, considerando che in questi anni ne abbiamo persi un fracco causa assenza rinnovi contrattuali, dobbiamo aspettare che per l’appunto i nostri amati sindacati abbiano voglia di lavorare anch’essi. Chi si rifugia nel sindacato lo fa per mettersi al riparo dalle fatiche del lavoro

Gabriella
Gabriella
26 Aprile 2022 21:11

Scusate sono un a e svolgo lavoro allo sportello di c quindi mi spiegate perché nelle funzioni locali non ci sono soldi in quanto sono enti autofinanziati dal diritto annuale e di soldi né vengono buttati via per cavolate alla faccia delle imprese che devono fare un sacco di sacrifici e cercare di sopravvivere povera Italia non ci salviamo più

Maria Cristina Collu
Maria Cristina Collu
5 Maggio 2022 9:54

E chi è altamente professionalizzato e si trova inquadrato in una categoria bassa cos’è, non è figlio di Maria? Possibile che debbano sempre dare a chi è in P. O.? Mi vien da pensare che chi siede al tavolo delle trattative continui a lavorare per se stesso e per la categoria a cui appartiene. È gente che non rappresenta più i lavoratori, quelli veri, ma solo chi firma scartoffie e viene pagato per chiacchierare. Chi più sta in alto meno lavora e più incassa.

Antonio
Antonio
11 Maggio 2022 21:56

la A verrà eliminata?
diventerà operatore?
la b sarà operatore esperto?
Con i titoli di studio si può progredire ?
tutti i dipendenti pubblici devono redigere un curriculum, anche se sono di categoria ex A ?

Nello
Nello
18 Maggio 2022 17:57

40 anni di servizio nella pubblica amministrazione e sono contento di non essere stato mai iscritto al sindacato. Una vergogna tutta italiana ….. i pensionati del 2019 sono ancora in attesa del contratto 2018/ 2021.