fbpx

Segreterie Scolastiche: indicazioni su registrazione di protocollo dei documenti

lentepubblica.it • 2 Aprile 2015

segreterie scolastiche documenti protocolloLa registrazione di protocollo per ogni documento ricevuto o spedito dalle pubbliche amministrazioni, scuole comprese, deve seguire quanto scritto negli articoli 52 (R) e 53 (R) del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. A tal proposito si riportano i due articoli sopra descritti.

 

Articolo 52 (R)

 

Il sistema di gestione informatica dei documenti

 

1. Il sistema di gestione informatica dei documenti, in forma abbreviata “sistema” deve:

 

a) garantire la sicurezza e l’integrità del sistema;

 

b) garantire la corretta e puntuale registrazione di protocollo dei documenti in entrata e in uscita;

 

c) fornire informazioni sul collegamento esistente tra ciascun documento ricevuto dall’amministrazione e i documenti dalla stessa formati nell’adozione dei provvedimenti finali;

 

d) consentire il reperimento delle informazioni riguardanti i documenti registrati;

 

e) consentire, in condizioni di sicurezza, l’accesso alle informazioni del sistema da parte dei soggetti interessati, nel rispetto delle disposizioni in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali;

 

f) garantire la corretta organizzazione dei documenti nell’ambito del sistema di classificazione d’archivio adottato.

 

Articolo 53 (R)

 

Registrazione di protocollo

 

1. La registrazione di protocollo per ogni documento ricevuto o spedito dalle pubbliche amministrazioni e’ effettuata mediante la memorizzazione delle seguenti informazioni:

 

a) numero di protocollo del documento generato automaticamente dal sistema e registrato in forma non modificabile;

 

b) data di registrazione di protocollo assegnata automaticamente dal sistema e registrata in forma non modificabile;

 

c) mittente per i documenti ricevuti o, in alternativa, il destinatario o i destinatari per i documenti spediti, registrati in forma non modificabile;

 

d) oggetto del documento, registrato in forma non modificabile;

 

e) data e protocollo del documento ricevuto, se disponibili;

 

f) l’impronta del documento informatico, se trasmesso per via telematica, costituita dalla sequenza di simboli binari in grado di identificarne univocamente il contenuto, registrata in forma non modificabile.

 

2. Il sistema deve consentire la produzione del registro giornaliero di protocollo, costituito dall’elenco delle informazioni inserite con l’operazione di registrazione di protocollo nell’arco di uno stesso giorno.

 

3. L’assegnazione delle informazioni nelle operazioni di registrazione di protocollo e’ effettuata dal sistema in unica soluzione, con esclusione di interventi intermedi, anche indiretti, da parte dell’operatore, garantendo la completezza dell’intera operazione di modifica o registrazione dei dati.

 

4. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta dell’Autorità per l’informatica nella pubblica amministrazione di concerto con il Ministro per la funzione pubblica, sono specificate le regole tecniche, i criteri e le specifiche delle informazioni previste nelle operazioni di registrazione di protocollo.

 

5. Sono oggetto di registrazione obbligatoria i documenti ricevuti e spediti dall’amministrazione e tutti i documenti informatici. Ne sono esclusi le gazzette ufficiali, i bollettini ufficiali e i notiziari della pubblica amministrazione, le note di ricezione delle circolari e altre disposizioni, i materiali statistici, gli atti preparatori interni, i giornali, le riviste, i libri, i materiali pubblicitari, gli inviti a manifestazioni e tutti i documenti già soggetti a registrazione particolare dell’amministrazione.

Fonte: Tecnica della Scuola (www.tecnicadellascuola.it) - articolo di Alfio Domenico Ficara
avatar
  Subscribe  
Notificami