lentepubblica

Verbale visita fiscale INPS: alcuni chiarimenti

lentepubblica.it • 10 Gennaio 2023

verbale-visita-fiscale-inpsDopo la creazione del Polo Unico INPS nel 2017 sono state introdotte diverse novità: una di queste riguarda il verbale della visita fiscale, trasmesso dal medico telematicamente e a disposizione di lavoratori e dipendenti online.


Dal 1° settembre 2017 è entrato in vigore il Polo unico per le visite fiscali, che attribuisce all’INPS la competenza esclusiva a gestire le visite mediche di controllo anche per l’82% dei lavoratori pubblici in malattia.

Da questa data, come già avviene per i lavoratori privati, l’Istituto effettua visite mediche sia su richiesta delle pubbliche amministrazioni, in qualità di datori di lavoro, sia d’ufficio.

Pertanto, quando un lavoratore dipendente, sia privato che pubblico, non può recarsi a lavoro causa malattia, deve contattare il proprio medico che ha il compito di redigere e trasmettere il certificato o l’attestato in via telematica all’INPS.

Di questo certificato rimane anche un vero e proprio verbale online, che l’INPS mette a disposizione del dipendente e del datore di lavoro.

Scopriamone di più.

Verbale visita fiscale INPS

L’INPS, Istituto Nazionale di Previdenza, ha fornito chiarimenti sul verbale della visita fiscale online attraverso il messaggio 137/2018, elaborato a seguito delle novità introdotte con i nuovi meccanismi previsti dal Polo Unico per le Visite Fiscali.

L’INPS infatti, a partire dal 2017, ha apportate modifiche agli applicativi in uso per consentire ai datori di lavoro pubblici la visualizzazione, tramite il sito web dell’Inps, delle visite d’ufficio effettuate nei confronti dei propri dipendenti e dei loro esiti.

Il datore di lavoro pubblico, al quale compete l’onere della valutazione circa la giustificabilità dell’assenza del lavoratore, può dunque acquisire, per il tramite del lavoratore, il parere tecnico fornito dagli Uffici medico legali dell’Inps, sulla base della documentazione esaminata.

Allo stesso tempo il lavoratore deve prendere nota del numero di protocollo del certificato e controllare che i dati anagrafici e l’indirizzo di reperibilità inseriti per la visita medica siano corretti e verificarli successivamente online.

Entrambi hanno comunque l’opportunità di visualizzare ed eventualmente compiere altre azioni sui verbali online, tramite i servizi appositi dell’INPS.

Il verbale della visita fiscale dal punto di vista del datore di lavoro

Il servizio (previa registrazione/login con credenziali) predisposto dall’INPS mette a disposizione degli aventi titolo, secondo specifiche modalità e secondo le rispettive competenze, i certificati telematici ricevuti dall’INPS e i rispettivi attestati.

I datori di lavoro o i consulenti del lavoro delegati possono accedere, visualizzare e stampare gli attestati di malattia dei propri dipendenti o dei dipendenti delle aziende che gestiscono in qualità di consulenti, tramite il servizio online di consultazione attestati di malattia per i datori di lavoro con le credenziali aziendali. Sono consentiti diversi tipi di ricerche ed è anche possibile scaricare la lista degli attestati.

Per la verifica di un singolo attestato di malattia, i datori di lavoro o i consulenti del lavoro delegati possono anche accedere al servizio di consultazione attestati di malattia inserendo il numero di protocollo del certificato e il codice fiscale associato del dipendente.

Si fa presente che i datori di lavoro e i consulenti del lavoro delegati possono consultare unicamente gli attestati telematici di malattia dei propri lavoratori.

Il verbale della visita fiscale dal punto di vista del dipendente

Anche il lavoratore può dunque verificare la corretta trasmissione del certificato tramite l’apposito servizio (previa registrazione/login con credenziali) sul Portale dell’Istituto.

I lavoratori interessati possono consultare i propri certificati e attestati di malattia telematici:

  • accedendo al servizio online di consultazione certificati di malattia
  • inserendo il numero di protocollo univoco del certificato e le proprie credenziali di accesso.

Differenze tra datore di lavoro e PA

Esiste tuttavia una differenza tra il datore di lavoro e l’amministrazione pubblica nella fruzione del servizio:

  • i datori di lavoro possono consultare gli esiti delle visite mediche di controllo svolte a seguito di loro richiesta datoriale;
  • le amministrazioni pubbliche, invece, rientranti nell’ambito di applicazione della normativa del Polo unico (D.Lgs n. 75/2017), oltre agli esiti delle visite di controllo disposte su iniziativa del datore di lavoro, avranno modo di leggere anche quelli relativi a controlli disposti d’ufficio dall’Istituto Previdenziale.

 

5 2 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments