fbpx

Vigili del Fuoco esclusi da bonus 80 euro a forze dell’ordine

lentepubblica.it • 25 Novembre 2015

vigili del fuocoBrizzi: grave errore non estendere la misura anche ai Vigili del Fuoco. Svolgono funzioni di sicurezza al pari delle altre Forze di Polizia.

 

«Chiediamo al premier Renzi ed al ministro dell’interno Alfano che l’estensione del bonus degli 80 euro annunciata per le forze dell’ordine riguardi anche i vigili del fuoco, i quali, seppur non ricompresi nel comparto sicurezza, hanno importantissimi compiti di difesa civile e sono da sempre al servizio dello stato e dei cittadini con analoga regola di ingaggio del prezzo della vita».

 

Cosi Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco, in merito alle dichiarazioni del premier Matteo Renzi che ieri ha annunciato più risorse per il comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico nella legge di stabilità.

 

«In attesa di conoscere nel dettaglio l’effettiva portata del provvedimento – spiegano dal sindacato Conapo – ci sentiamo in dovere di fare al governo questa precisazione che non è scontata, in quanto i vigili del fuoco troppo spesso sono stati dimenticati dalla politica. Tanto e vero che ogni mese percepiscono 300 euro in meno degli appartenenti agli altri corpi dello stato. Anche i vigili del fuoco sono ricompresi nella legge 183 del 2010 che ha sancito il principio della specificità lavorativa, abbiamo già tanta disparità di trattamento, Renzi ed  Alfano non facciano anche quella del bonus degli 80 euro».

 

«In Italia i vigili del fuoco hanno importantissimi compiti di sicurezza e soccorso pubblico, oltre a quelli di Difesa Civile che prevedono di dover fronteggiare, anche in relazione alla situazione internazionale, i rischi non convenzionali derivanti da eventuali atti criminosi compiuti in danno di persone o beni, con l’uso di armi nucleari, batteriologiche, chimiche e radiologiche.

Fonte: Pensioni Oggi (www.pensionioggi.it)
avatar
  Subscribe  
Notificami