fbpx

Whistleblowing Avvocati 2019: ora si potrà segnalare anonimamente i Giudici

lentepubblica.it • 15 Luglio 2019

whistleblowing-avvocati-2019Whistleblowing Avvocati 2019: potranno segnalare le condotte illecite di magistrati, ufficiali giudiziari, pm e cancellieri anche in modalità totalmente anonimo.


Whistleblowing Avvocati 2019: cosa cambia?

Il 25 novembre 2017 è stato definitivamente approvata la disciplina sul whistleblowing.

La disciplina del whistleblowing nasce come legge volta a tutelare i soggetti che segnalano, hanno segnalato, o vogliono segnalare illeciti nell’ambito di un rapporto lavorativo, e che potrebbero ritorcersi contro lo stesso soggetto, in seguito alla denuncia.

E ci sono novità anche per quanto riguarda gli avvocati.

Gli avvocati potranno denunciare giudici e cancellieri in anonimo, al pari di come i pubblici dipendenti possono avvalersi del portare dell’Anac (l’Autorità nazionale anticorruzione) per segnalare condotte illecite nell’ambito della PA conservando una serie di tutele per evitare ritorsioni del soggetto “segnalato”.

Il ministro Bonafede, oltretutto, propone di allargare la tutela anche alle segnalazioni provenienti dal mondo dell’avvocatura su illeciti penalidisciplinari e contabili commessi da magistrati, funzionari di cancelleria e dal personale Unep, l’ufficio notifiche.

Whistleblowing Avvocati 2019: il parere degli ordini

Come riportano vari Ordini degli Avvocati in tutta Italia, sono ammesse

  • segnalazioni aperte (identità palese)
  • e segnalazioni riservate (identità conosciuta esclusivamente da chi riceve la segnalazione).

Sono, comunque sia, entrambe preferibili alle segnalazioni anonime secondo l’Ordine degli Avvocati. In quanto – se incomplete e poco dettagliate – necessiatano comunque di un approfondimento dettagliato.

Infine, considerata la possibilità di dialogo attraverso strumenti informatici o cartacei che non impongono la conoscenza dell’identità del segnalante, e ammesso altresì l’anonimato.

In tale ultima ipotesi, è evidente che la segnalazione potrà avere seguito solo se adeguatamente circostanziata.

La procedura del Whistleblowing

La disciplina del whistleblowing dovrà necessariamente rispettare i seguenti punti:

a) definire esaustivamente i ruoli attribuiti ai vari attori coinvolti nella procedura anche dal punto di vista dell’organigramma privacy;

b) garantire adeguate misure di sicurezza del dato personale e/o sensibile trattato;

c) in caso di multinazionali, disciplinare le modalità di eventuali trasferimenti di dati tra Stati extra-europei;

d) disciplinare il diritto di accesso del soggetto segnalato agli atti.

Per una panoramica dettagliata sul whistleblowing potete consultare questo aggiornamento.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami