Promemoria Principali Scadenze Fiscali di Gennaio 2018

lentepubblica.it • 2 Gennaio 2018

scadenze-fiscali-gennaio2018Un promemoria delle Principali Scadenze Fiscali previste per il mese di Gennaio 2018.


 

Martedì 2 gennaio

 

Se il bilancio di previsione non è approvato entro il 31 dicembre dell’anno precedente la gestione finanziaria dell’ente si svolge nel rispetto dei principi applicati della contabilità finanziaria riguardanti l’esercizio provvisorio. Nel corso dell’esercizio provvisorio non è consentito il ricorso all’indebitamento e gli enti possono impegnare solo spese correnti, le eventuali spese correlate riguardanti le partite di giro, lavori pubblici di somma urgenza o altri interventi di somma urgenza. Nel corso dell’esercizio provvisorio è consentito il ricorso all’anticipazione di tesoreria di cui all’art. 222 del TUEL.

 

Martedì 9 gennaio

 

La Giunta provvede ad adottare e notificare al Tesoriere la deliberazione semestrale con la quale vengono quantificati preventivamente gli importi delle somme destinate al pagamento delle retribuzioni al personale e relativi oneri, nonché le somme necessarie per l’espletamento dei servizi locali indispensabili di cui al D.M. 28/05/1993, non soggette ad esecuzione forzata (art. 159, D.Lgs. 267/2000).

 

Venerdì 12 gennaio

 

Entro oggi il sostituito deve consegnare al sostituto la certificazione unica concernente i redditi di lavoro dipendente, o assimilati a quelli di lavoro dipendente, erogati da altri soggetti, compresi quelli erogati da soggetti non obbligati ad effettuare le ritenute, affinché questo possa tenerne conto nel compimento delle operazioni di conguaglio di fine anno (art. 23 c. 4 D.P.R. 600/1973).

 

Mercoledì 17 gennaio

 

Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 novembre 2017 (ravvedimento con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta al 1,5%) (D.Lgs. 18/12/1997, n. 472, art. 13 lettera a) – Circolare 10/07/1998, n. 180/E – Circolare 25/01/1999, n. 23/E – Risoluzione n. 367 del 12/12/2007 – Risoluzione n. 101 del 7/10/2010; art. 15, comma 1, lett. o), D.Lgs. 158/2015). Gli interessi legali dal 1/1/2017 sono pari all’0,1%. (D.M. 07/12/2016 , G.U. 14/12/2016).

 

Martedì 30 gennaio

 

Le Pubbliche Amministrazioni, di cui all’art. 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, nonché ai soggetti diversi dalle amministrazioni pubbliche destinatari di finanziamenti e agevolazioni a carico del bilancio dello Stato finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche (soggetti aggiudicatori), trasmettono alla “banca dati delle amministrazioni pubbliche” (BDAP-MOP) le informazioni anagrafiche, finanziarie, fisiche e procedurali relative alla pianificazione e programmazione delle opere e dei relativi interventi (D.Lgs. n. 229/2011; DM 26/02/2013; DM 1/08/2013; Circolare RGS 14/2014).

 

Mercoledì 31 gennaio

 

Entro oggi devono essere trasmessi dai concessionari ad IFEL i dati relativi ai versamenti effettuati dal 30 giugno dell’anno precedente fino al 31 dicembre dai contribuenti a titolo di ICI, sanzioni ed interessi, dovuti per qualsiasi anno di imposizione a seguito di attività di liquidazione e di accertamento, nonché da parte di Concessionari o Comuni i versamenti effettuati a titolo di imposta per il secondo anno precedente effettuati dopo il 30 giugno dell’anno precedente (D.M. 31/07/2000).

 

Termine per effettuare il versamento per le occupazioni del sottosuolo e soprassuolo e per il versamento della prima rata TOSAP per l’anno di riferimento, per le occupazioni d’importo superiore a 258 euro (art. 50 D.Lgs. 507/1993).

 

Entro il 31 gennaio i soggetti passivi effettuano il pagamento annuale dell’imposta di pubblicità per l’anno di riferimento al Concessionario o tramite c/c postale (artt. 8 e 9, D.Lgs. 507/1993).

 

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami