fbpx

AFAM: chiarimenti su conferimento incarichi e assunzioni personale amministrativo

lentepubblica.it • 24 Ottobre 2017

AFAM clavicembalo musicaAFAM: pubblicata la tempistica per il conferimento degli incarichi dei docenti inseriti nelle graduatorie nazionali della Legge 128/13 e il decreto che autorizza l’assunzione di personale tecnico e amministrativo.


Con l’avviso prot. 12351 del 19 ottobre 2017 del Direttore generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore, il MIUR comunica la tempistica per il conferimento di incarichi a tempo determinato agli aspiranti inseriti nelle graduatorie nazionali di cui alla Legge 128/13.

 

In particolare tali docenti devono

 

 

  • accedere al proprio sito riservato http://afam.miur.it/Legge128_2013/ dalle ore 17,00 del 20 ottobre 2017 fino alle ore 17,00 del 23 ottobre 2017 per verificare il conferimento dell’incarico e l’assegnazione della sede
  • inserire entro le ore 17,00 del 24 ottobre 2017 l’accettazione o la rinuncia.

 

Il Dipartimento della funzione pubblica del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, ha reso noto invece il Decreto del Presidente della Repubblica del 12 ottobre 2017 con il quale si autorizza il MIUR all’assunzione per l’anno accademico 2017/18 di 103 unità personale Tecnico e Amministrativo per le istituzioni AFAM. Il decreto è in attesa di registrazione presso la Corte dei Conti.

 

Dal decreto si evince che:

 

 

  • nell’anno accademico 2016/17 risultavano 313 postivacanti del personale TA;
  • le cessazioni dal servizio relative agli anni accademici 2014/2015 e 2015/2016 ammontano a n. 103 unità;
  • il MIUR ha richiesto l’autorizzazione ad assumere a tempo indeterminato un contingente di complessive n. 168 unità, di cui n. 2 Direttori di ragioneria e di biblioteca – EP/1, n. 6 Collaboratori, n. 75 Assistenti e n. 85 Coadiutori;
  • la Ragioneria Generale dello Stato ha espresso parere favorevole all’assunzione a tempo indeterminato di un numero di unità pari alle cessazioni avvenute nell’anno precedente, ovvero n. 103 unità, in modo da garantire a regime la sostenibilità dei relativi oneri finanziari.

 

 

Il DPR non prevede una ripartizione tra i vari profili professionali.

 

È confermato il taglio delle stabilizzazioni, 168, precedentemente comunicate dal MIUR alle organizzazioni sindacali. La FLC CGIL chiede che siano attiviate le procedure necessarie per coprire tutti i posti TA vacanti e ridurre il precariato a livelli fisiologici.

Fonte: FLC CGIL - Federazione Lavoratori della Conoscenza
avatar
  Subscribe  
Notificami