Anno scolastico salvo in ogni caso? Lo assicura Lucia Azzolina

lentepubblica.it • 20 Marzo 2020

anno-scolastico-salvoLa ministra rassicura chi in questi giorni sta temendo che l’anno scolastico possa finire per essere invalidato.


Anno scolastico salvo nonostante l’epidemia? A rispondere alla domanda è stata il titolare del MIUR in persona.

Il Ministero si starebbe preparando a tutte le eventualità, anche dal lato “maturità”.

Anno scolastico salvo

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina intervenendo alla trasmissione Radio Anch’io su Radio 1, lo ha assicurato a famiglie e studenti.

“L‘anno sara’ salvo in qualsiasi caso. I nostri studenti non devono pagare la situazione di emergenza che il nostro Paese sta vivendo. Gli scenari li stiamo valutando tutti, ma saranno le autorita’ sanitarie a dirci esattamente quando i nostri studenti potranno tronare a scuola in sicurezza.

Sulla maturità stiamo pensando a varie soluzioni. Non mi piace la parola ‘esame semplificato’, gli studenti vogliono un esame serio, in linea con quello che stanno apprendendo. Non devono essere gli studenti a pagare questa crisi. E ricordo che la didattica a distanza non è solo apprendimento ma anche rassicurazione per gli studenti”.

A proposito il Ministero implementa la didattica a distanza, con la Nota prot. 388 del 17 marzo 2020.

All’interno le prime indicazioni operative per le attività di didattica a distanza. I temi trattati dalla nota su cui il Ministero sta lavorando da giorni per offrire chiarimenti e supporto alle istituzioni scolastiche sono i seguenti:

  • cosa si intende per didattica a distanza,
  • la questione della privacy,
  • la progettazione delle attività,
  • l’attenzione agli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali,
  • la valutazione delle attività didattiche a distanza.

La didattica a distanza, in queste difficili settimane, ha avuto e ha due significati, si legge nel documento. Da un lato, sta servendo a “mantenere viva la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza”, combattendo “il rischio di isolamento e di demotivazione”. Dall’altro lato, è essenziale per “non interrompere il percorso di apprendimento”.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami