Anticipi di iscrizione a Scuola 2020: tutte le regole

lentepubblica.it • 17 Gennaio 2020

anticipi-iscrizione-scuola-2020Il MIUR fornisce indicazioni in merito ai cosiddetti Anticipi di ammissione alla scuola. Quali sono le regole per quest’anno? Quali le scadenze?


Anticipi di iscrizione a Scuola 2020. In base ad alcune indicazioni fornite dal MIUR si può tracciare un riepilogo di quali siano le regole da utilizzare per quest’anno.

A Gennaio, come ogni anno, arriva il momento di iscrivere i bambini dell’infanzia al primo anno alla scuola dell’infanzia e alla primaria. E qui si pone il problema, per i genitori dei nati fra gennaio e aprile, di scegliere se far entrare i loro figli come anticipatari.

Anticipi di iscrizione a Scuola 2020

Le domande di iscrizione alle scuole di ogni ordine e grado devono essere presentate da uno dei genitori o da chi esercita la potestà genitoriale e indirizzate direttamente alla scuola prescelta, secondo le disposizioni ministeriali impartite nelle circolari ministeriali pubblicate annualmente.

Come vedremo qui di seguito, in alcune casistiche è prevista la richiesta di anticipo di iscrizione.

A introdurre questa possibilità sono state le suguenti norme:

  • Scuola dell’Infanzia – il Regolamento di riordino del primo ciclo di istruzione e della scuola dell’infanzia dpr n. 89/2009  a decorrere dall’anno scolastico 2009-10;
  • Scuola Primaria – il decreto legislativo n. 59/2004.

Secondo quanto riporta la normativa vigente l’anticipo di iscrizione alla scuola  è consentito ai bambini che compiono tre o sei anni di età entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento.

L’ammissione anticipata avviene su domanda della famiglia al momento delle iscrizioni e deve essere accolta dalla scuola, subordinatamente alla disponibilità dei posti e ai criteri di precedenza deliberati dal consiglio di istituto.

Scopriamo, dunque, quali sono le regole da seguire per quest’anno, tenendo a mente che è già partita la fase di iscrizione online per l’anno prossimo.

Anticipi di iscrizione alla scuola dell’infanzia

L’ammissione dei bambini che compiono tre anni entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento alla frequenza anticipata è condizionata (secondo l’articolo 2, comma 2, del Decreto del Presidente della Repubblica 89 del 2009):

  • alla disponibilità dei posti e all’esaurimento di eventuali liste di attesa
  • inoltre alla disponibilità di locali e dotazioni idonee sotto il profilo dell’agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni
  • infine alla valutazione pedagogica e didattica, da parte del collegio dei docenti, dei tempi e delle modalità dell’accoglienza.

Anticipi di iscrizione alla scuola primaria

L’anticipo di iscrizione alla scuola primaria è consentito ai bambini che compiono sei anni di età entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento. I genitori che richiedono l’anticipo possono avvalersi, per una scelta attenta e consapevole, delle indicazioni e degli orientamenti forniti dai docenti delle scuole dell’infanzia frequentate dai bambini.

Le scuole che accolgono bambini anticipatari rivolgono agli stessi particolare attenzione e cura, soprattutto nella fase dell’accoglienza, ai fini di un efficace inserimento.

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami