fbpx

Assegnazioni e Utilizzazioni Provvisorie: tutte le scadenze

lentepubblica.it • 21 Luglio 2016

scadenzeIl Ministero dell’istruzione, a margine dell’incontro con i sindacati relativamente alla Chiamata diretta, ha dato le date per la presentazione delle domande relative alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.

 

Il 14 giugno 2016 i sindacati rappresentativi e il Miur hanno firmato il testo dell’intesa per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, che sarà inviato alla Funzione Pubblica.

 

Oggi sono state anticipate le scadenze per la presentazione della domanda, che saranno rese pubbliche dal MIUR con una nosta specifica.

 

Eccole

 

Scuola dell’infanzia e scuola primaria: dal 28 luglio al 12 agosto.

 

Scuola secondaria di primo e secondo grado: dal 18 agosto al 28 agosto.

 

Personale ATA: la scadenza è prevista per il 20 agosto.

 

I movimenti annuali per il prossimo anno scolastico verranno disposti in base alle disponibilità residue dopo i trasferimenti, i passaggi di cattedra e i passaggi di ruolo, considerando anche gli effetti dell’adeguamento dell’organico dell’autonomia alla situazione di fatto.

 

Come stabilisce l’art.1 comma 5 dell’ipotesi di CCNI, i criteri e le modalità per la determinazione delle disponibilità devono essere definiti dalla contrattazione decentrata regionale.

 

In base a ciò, come chiarisce il comma 6 dello stesso art.1, prima di avviare le operazioni di utilizzazione e previa informazione alle organizzazioni sindacali territoriali, sarà predisposto dalla Direzione Regionale competente il quadro complessivo delle disponibilità sui posti dell’organico dell’autonomia e dell’adeguamento del medesimo alle situazioni di fatto, ed eventuali successive modificazioni ed integrazioni, relativo alle diverse tipologie di posti in funzione del migliore impiego del personale stesso.

 

L’obiettivo di realizzare la valorizzazione della professionalità dei docenti attuando il loro “migliore impiego” risulta in perfetta sintonia con quanto stabilito nell’art.1 comma 2 dove viene esplicitato che, nello stabilire i criteri generali ed i principi per le operazioni di utilizzazione e di assegnazione provvisoria del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’anno scolastico 2016/2017, si deve tener conto prioritariamente della necessità di “realizzare il reimpiego qualificato di tutto il personale in soprannumero o in esubero, e la piena realizzazione degli obiettivi formativi e curriculari previsti per ciascun ordine di scuola, assicurando la continuità didattica e la valorizzazione delle competenze professionali, tenuto conto delle esigenze e disponibilità dei docenti interessati”.

Fonte: Orizzonte Scuola (www.orizzontescuola.it)
avatar
  Subscribe  
Notificami