ATA: nuova richiesta di confronto col MIUR sugli organici

lentepubblica.it • 7 Luglio 2016

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Organici ATA: la richiesta, indirizzata al Gabinetto del Ministro e al Sottosegretario Faraone, punta all’integrazione di circa 9000 posti ripartiti fra i diversi profili.

 

FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal hanno inviato una lettera al Ministero per ottenere la neutralizzazione, come già avvenuto per l’anno in corso, dei tagli dei 2020 posti previsti dalla legge di Stabilità 2015 e per avere la garanzia del recupero dei posti necessari al funzionamento delle scuole per l’anno scolastico 2016-2017.

 

La lettera sottolinea come lo schema di Decreto ministeriale sull’organico triennale del personale ATA allegato alla Circolare diffusa il 30 giugno 2016 non offra nessuna garanzia sulla tenuta complessiva delle dotazioni organiche per l’anno prossimo.

 

Da qui la necessità di un confronto politico specifico e di merito che avvenga quanto prima con l’obiettivo di integrare le dotazioni organiche almeno nella quota attualmente funzionante pari a circa 9000 posti ripartiti tra i diversi profili ATA.

 

Ciò anche in presenza di un incremento della popolazione scolastica e dell’aumento dei carichi di lavoro conseguente alle misure della legge 107/2015.

 

 

 

 

____________________

 

 

 

 

Roma, 6 luglio 2016

 

 

Dott. Alessandro Fusacchia
Capo di Gabinetto del Ministro
dell’Istruzione, Università e Ricerca
On. Davide Faraone
Sottosegretario di Stato MIUR

 

 

 

 

Oggetto: Richiesta attivazione confronto su organici personale ATA

 

Lo schema di Decreto Ministeriale allegato alla circolare n. 17763 della Direzione Generale MIUR per il Personale Scolastico, diffusa il 30 giugno scorso, conferma purtroppo il taglio di 2.020 posti ATA, in applicazione di quanto previsto dalla Legge di Stabilità per il 2015, pur in presenza di un incremento della popolazione scolastica e del potenziamento dell’offerta formativa erogata dalle scuole con l’attuazione della Legge 107.

 

Nonostante le richieste avanzate dalle scriventi OO.SS. di fornire già in sede di definizione dell’organico di diritto le opportune garanzie di tenuta complessiva delle dotazioni organiche per il prossimo anno scolastico, la citata circolare non fornisce alcuna assicurazione circa la possibilità di recupero dei posti necessari al funzionamento delle scuole attraverso l’adeguamento dell’organico di diritto alle situazioni di fatto, limitandosi soltanto a un generico rinvio.

 

Come già avvenuto in sede di organico di fatto per l’a.s. 2015/16, e senza attendere la fine di agosto, è invece necessario garantire, fornendo apposite istruzioni alle Direzioni Regionali, l’integrazione delle dotazioni organiche, almeno nella quota attualmente funzionante, pari a circa 9.000 posti ripartiti tra i diversi profili ATA.

 

Convinti che la funzionalità delle scuole, compresi i servizi generali, amministrativi e ausiliari, debba essere al centro delle politiche di codesta Amministrazione, chiedono urgentemente l’attivazione di un tavolo per definire quanto in oggetto.

 

 

 

 

FLC CGIL

Domenico Pantaleo

CISL Scuola

Maddalena Gissi

UIL Scuola

Giuseppe Turi

SNALS Confsal

Marco Paolo Nigi

GILDA Unams

Rino Di Meglio

Fonte: FLC CGIL - Federazione Lavoratori della Conoscenza
avatar
  Subscribe  
Notificami