fbpx

Aumento Stipendi ai Docenti: Fioramonti lancia il suo programma per la Scuola

lentepubblica.it • 16 Settembre 2019

aumento-stipendi-docenti-fioramontiTra le varie proposte lanciate spicca l’aumento degli stipendi ai Docenti: Fioramonti fa la quadra sulle sue idee per riformare la Scuola. Ecco tutte le proposte.


Aumento Stipendi ai Docenti: Fioramonti spiega le idee relative al programma che vuole applicare per riformare la Scuola.

Ecco nel dettaglio quali sono le proposte che il nuovo Ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti vuole rendere efficaci a livello normativo.

Aumento Stipendi ai Docenti: Fioramonti lancia l’iniziativa

Il ministro Fioramonti ha ricordato che la platea degli insegnanti è significativa e se si vuole rendere la loro busta paga più pesante con un aumento di almeno 100 euro bisogna considerare l’impegno di spesa nella manovra.

Se non si mettono due miliardi sulla scuola e un miliardo sulla ricerca – ha precisato il Ministro – è inutile fare promesse“.

Sono quindi due i miliardi che il ministro vuole richiedere nella prossima legge di bilancio. Questo budget servirà a garantire aumenti stipendiali a tre cifre per i docenti.

«Vorrei nella prossima legge di bilancio provare a mettere ordine alle emergenze. E’ necessario dare un riconoscimento agli insegnanti. Penso ad un aumento mensile a tre cifre, cento euro. Con questo investiremmo più della metà dei due miliardi. Il resto sarà per investimenti: da subito istituirò un ufficio al Miur per accompagnare le scuole e gli enti locali nel percorso per la ristrutturazione degli edifici scolastici».

Il titolare del Miur ha spiegato poi che l’introduzione dell’educazione civica era prevista sin dall’inizio per il 2020. E’ stato poi il ministro Bussetti a voler anticipare di un anno il tutto grazie a una fase sperimentale, ma il Cspi ha ribadito quello che sostenevano le associazioni dei docenti.

E più precisamente, il ministro Fioramonti ha sottolineato il fatto che non si possa chiedere di inserire un insegnamento che prevede un voto in pagella, ad anno appena iniziato, senza dire dove andranno collocate le 33 ore previste dalla materia e con quali finanziamenti.

Infine, si prevedono cambiamenti ulteriori sull’INVALSI: utile ma non deve essere requisito di ammissione alla maturità.

Le rezioni di Associazioni e Sindacati

Ma da parte delle Associazioni di categoria Fioravanti è già bersaglio di critiche.

Ad esempio, la nomina di Anna Ascani (Partito Democratico) a viceministro dell’istruzione, università e ricerca è stata accolta in maniera molto negativa dal mondo della scuola, in particolar modo dai docenti. C’è chi lo ha definito ‘un vero e proprio insulto al mondo della scuola e a quanti vi lavorano’.

Viene ricordato, infatti, come l’esponente dem abbia dimostrato in passato un ‘atteggiamento di totale incomprensione e chiusura verso le istanze portate dal movimento dei docenti.’
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami