Carta del Docente 2021: cos’è, a cosa serve e quali sono i bonus per il 2021

lentepubblica.it • 18 Maggio 2021

carta-del-docente-2021Scopriamo quali sono i bonus della Carta del docente 2021, come averla e a cosa serve.


Sono tanti i benefici della Carta del docente 2021, tra cui il Bonus Docenti, istituito dalla Legge 107/2015, chiamata anche la riforma della Buona Scuola.
Ma vediamo di cosa si tratta nello specifico, a cosa serve, come averla e come ottenere i bonus con la carta del docente 2021.

Cos’è la carta del docente

La carta del docente è una carta elettronica, istituita dal MIUR (Ministero dell’Istruzione), per permettere ai docenti di usufruire di bonus annuali.
I bonus si possono usare per prodotti e servizi correlati o propedeutici al mondo della formazione dei docenti o al mondo della cultura in generale.

La Carta viene assegnata a tutti i docenti di ruolo a tempo indeterminato, che lavorano nelle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale.

Sono compresi nella categoria anche i docenti che sono in periodo di formazione o prova, i docenti dichiarati non idonei per motivi di salute, i docenti nelle scuole all’estero e i docenti delle scuole militari.

A cosa serve

La Carta del Docente permette ai beneficiari di ottenere il Bonus Docenti, che ha un valore di 500 euro per ogni anno scolastico.

Il Bonus Docecarta-del-docente-2021nti può essere utilizzato per l’acquisto di:

  • Libri, testi (anche in formato digitale), pubblicazione e riviste utili all’aggiornamento professionale.
  • Hardware e software per “permettere di sostenere la formazione continua dei docenti e di valorizzarne le competenze professionali” (come pc, computer portatili, notebook, tablet, e-book reader, etc.).
  • Iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, che devono essere organizzati e svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca.
  • Iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, che siano inerenti al profilo professionale (sono inclusi i corsi post-laurea e i master universitari, sempre inerenti al profilo professionale).
  • Titoli di accesso a rappresentazioni teatrali e cinematografiche.
  • Titoli di ingresso a musei, mostre, eventi culturali e spettacoli dal vivo.
  • Corsi per lo studio di una lingua straniera all’estero (purché il corso sia erogato da un soggetto qualificato per la formazione nella scuola).
  • Iniziative coerenti alle attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, comprese nell’articolo 1, comma 124, della legge n.107 del 2017 (la legge della “Buona Scuola”).
  • Acquisto di strumentazioni elettroniche digitali che migliorino la sperimentazione didattica multimediale della scuola in cui si insegna, purché rientri nelle “attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione”.

Come averla

Ogni docente avente diritto, potrà ottenere la Carta del Docente 2021 attraverso l’attivazione dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), a pagamento o gratuito, fornito da diversi gestori, come Aruba, Poste Italiane, Tim, etc.
Dopo aver ottenuto lo SPID, ci si deve registrare sul portale web cartadeldocente.istruzione.it, inserendo i propri dati personali.

Come creare un buono con la Carta del Docente 2021

Dopo essersi registrati tramite SPID, l’utente potrà creare un buono da poter spendere nei servizi elencati nel secondo paragrafo.

Basta entrare sul sito cartadeldocente.istruzione.it e andare nella sezione “Crea buono”, accessibile sul menù del portale. Qui, l’utente potrà scegliere se acquistare di persona o procedere con un acquisto online, presso un esercente o un ente di formazione, che aderisce all’iniziativa. Basterà, poi, inserire l’importo del buono per il bene o il servizio che si vuole acquistare.

Codice identificativo

Ogni buono verrà accompagnato da un codice identificativo (un QR code o un codice a barre alfanumerico), da salvare sul dispositivo, per poi stamparlo e presentarlo all’esercente o all’ente scelto.

Creazione importi

Con la Carta del Docente è possibile creare uno o più importi, fino al tetto massimo del buono. Sul portale è possibile controllare i bonus già creati e pronti da spendere, i buoni già spesi e si potrà verificare il bonus rimanente.

I 500 euro della Carta del Docente possono essere spesi in qualsiasi momento durante il corso dell’anno scolastico. I bonus richiesti devono essere spesi entro e non oltre i due anni dall’accredito. La Carta del Docente ha una validità di due anni, quindi la Carta del Docente 2021 sarà valida per gli acquisti fino al 31 agosto 2022.

Cosa acquistare con la Carta del Docente 2021

Con la Carta del Docente 2021, è possibile acquistare anche prodotti come webcam, scanner, microfoni, penne USB, videocamere, hot spot portatili, stampanti 3D, strumenti musicali e qualsiasi altro strumento utile per agevolare e rendere maggiormente fruibile la Didattica a Distanza.

Il Ministero dell’Istruzione ha, infatti, detto che:

“Dall’11 marzo 2020 al 30 giugno 2021 è ammesso comunque l’acquisto di dispositivi hardware finalizzati all’aggiornamento professionale anche per organizzare una didattica a distanza come webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili”.

A differenza degli altri prodotti, la scadenza per l’acquisto di quelli sopra elencati sarà il 30 giugno 2021.

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments