fbpx

Commissione Esame di Stato 2019: i nominativi oggi online

lentepubblica.it • 3 Giugno 2019

commissione-esame-di-stato-2019Commissione Esame di Stato 2019: oggi sono stati pubblicati i nominativi anche online. Vediamo quali sono gli ultimi aggiornamenti in merito.


Ricordiamo che gli elenchi sono già arrivati venerdì 31 maggio in tutte le segreterie scolastiche, ma solo oggi il Miur le pubblicherà sul suo sito web e quindi anche chi non sa ancora chi sono i suoi commissari esterni tra poco lo scoprirà.

Commissione Esame di Stato 2019

Oggi Lunedi 3 Giugno 2019 finalmente sono stati pubblicati sul sito del Miur la lista dei nomi dei commissari esterni per gli esami di maturità 2019.

Ogni scuola dovrebbe aver già ricevuto gli elenchi dei propri commissari esterni. Gli studenti potranno chiedere gli elenchi direttamente alle segreterie o aspettare la pubblicazione sul sito del Ministero.

Comunque, adesso che è arrivata l’ufficialità dei nominativi della Commissione per l’Esame di Stato 2019, essi sono disponibili andando a questo link sul sito del Ministero:

http://www.istruzione.it/esame_di_stato/index.shtml.

Il comando “Cerca Commissione” adesso è attivo.

Esame di Stato 2019: alcune informazioni

La maturità prenderà il via il 19 giugno con la prima prova. Il 20 giugno si terrà la seconda prova. Le date dell’orale verranno decise dalle commissioni d’esame.

La novità più rilevante riguarda le griglie nazionali di valutazione, elaborate a cura del Ministero e, quindi, non più a cura dalla Commissione d’Esame, come avveniva in precedenza.

Nelle griglie sono definiti gli indicatori (in media 4-5 per ogni QdR), che costituiscono le dimensioni valutative collegate agli obiettivi che gli studenti devono conseguire e la commissione valutare.

Un fatto nuovo, che va a modificare, per altri aspetti, il così detto Documento del 15 maggio, il documento elaborato dal Consiglio di Classe, al quale (di norma, ma ricordiamo che non esiste un format nazionale per la stesura del documento) venivano allegate anche le griglie di valutazione con cui gli studenti avevano già familiarità, perché utilizzate dai docenti per la valutazione delle verifiche.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami