Concorso Dirigenti Scolastici 2019, prova orale: le indicazioni del MIUR

lentepubblica.it • 27 Marzo 2019

concorso-dirigenti-scolastici-2019-prova-oraleConcorso Dirigenti Scolastici 2019, prova orale: ecco le indicazioni del MIUR. La prova orale dovrebbe consentire alla Commissione di verificare le competenze del futuro dirigente.


Sono queste le ultime ore di attesa per vedere l’elenco degli ammessi alla prova orale e quindi diventare “Dirigenti scolastici”.

Ricordiamo che la procedura concorsuale, a carattere nazionale e organizzata su base regionale, mira a reclutare dirigenti scolastici da immettere nei ruoli regionali presso le istituzioni scolastiche statali, inclusi i centri provinciali per l’istruzione degli adulti.

Il corso-concorso mira dapprima a selezionare i più meritevoli, sulla base del percorso già svolto, e poi ad accrescerne ulteriormente le competenze professionali e culturali grazie al successivo corso di formazione con relativo tirocinio.

Concorso Dirigenti Scolastici 2019, prova orale

L’abbinamento dei candidati ammessi alla prova orale seugue il criterio di corrispondenza con una delle 38 commissioni/sottocommissioni esaminatrici secondo i seguenti criteri.

L’elenco dei candidati che avranno superato la prova scritta verrà ordinato per codice fiscale di ciascuno in ordine alfabetico.

L’assegnazione dei codici fiscali segue il criterio di uno alla volta, in ordine di elenco, alle 38 commissioni/sottocommissioni esaminatrici.

Si abbinerà, in sequenza, il primo candidato dell’elenco alla commissione iniziale, il secondo candidato alla sottocommissione n. 1, il terzo candidato alla sottocommissione n. 3 ecc. fino alla distribuzione di tutti i candidati in tutte le 38 commissioni/sottocommissioni costituite.

Più nello specifico, alla commissione iniziale saranno assegnati i candidati n.1, n. 39, n. 77 ecc.; alla sottocommissione n. 1 i candidati n.2, n. 40, n. 78 ecc. alla sottocommissione n. 2 i candidati n. 3, n. 41, n. 79 ecc. fino a esaurimento dell’elenco.

Ciascuna commissione/sottocommissione convocherà i candidati assegnati a partire dalla lettera “M”.

I calendari delle convocazioni verranno pubblicati sul sito internet del Ministero nella sezione dedicata al concorso. La pubblicazione dei suddetti avvisi ha valore di notifica a tutti gli effetti.

I candidati dovranno presentarsi nelle rispettive sedi d’esame, nel giorno e nell’ora stabiliti, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Effettuata con un criterio oggettivo la distribuzione dei candidati tra le commissioni, al fine di garantire la massima trasparenza ed imparzialità della procedura concorsuale.

Escluse le eventuali richieste di variazione della sede assegnata per lo svolgimento della prova.

Fonte: MIUR
avatar
  Subscribe  
Notificami