fbpx

Concorso Docenti: tutto su correzione ed esiti degli scritti e prove orali

lentepubblica.it • 1 Giugno 2016

carta docenteIeri e oggi le prove scritte di primaria e infanzia, ossia il numero più consistente di partecipanti che chiedono info su come proseguirà l’iter del concorso: correzione prove scritte, come conoscere gli esiti, quando cominceranno le prove orali. Si farà in tempo per il 15 settembre?

 

Correzione prove scritte. Già dal 19 maggio è disponibile la piattaforma per la valutazione delle prove scritte delle procedure concorsuali. Pertanto alcune commissioni delle classi di concorso che hanno svolto la prova nelle scorse settimane sono già al lavoro, perlomeno per la seduta di insediamento e la predisposizione delle griglie di valutazione, soprattutto per quelle per le quali è prevista la prova pratica.

 

Per le prove di ieri e oggi le correzioni potranno avere inizio anche la prossima settimana (considerato il ponte del 2 giugno). Si comincerà a correggere dai quesiti di lingua (inglese per la primaria). Ricordiamo che la commissione troverà, relativamente ai quesiti a risposta chiusa, una schermata nella quale sono riportati i quesiti e la risposta individuata come corretta così come inseriti in piattaforma dal Comitato tecnico scientifico istituito con D.M. n. 874/2015 e s.m.i. La commissione, alla presenza dei membri aggregati di lingua, procederà a selezionare la risposta corretta, per l’assegnazione del voto, che il sistema, solo dopo l’avvenuta selezione della suddetta risposta, prospetterà, in modo automatizzato, sugli elaborati di tutti i candidati. Solo al termine di tale fase, il sistema consentirà l’accesso all’area di valutazione degli elaborati per la successiva fase di correzione della prova.

 

Come conoscere esiti prova scritta. “I candidati che conseguono l’ammissione alla prova orale ricevono da parte del competente USR comunicazione, esclusivamente a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione al concorso, del voto conseguito nella prova di cui all’art. 6 comma 3, ovvero nelle prove di cui all’art. 6 commi 3 e 4, della sede, della data e dell’ora di svolgimento della loro prova orale almeno venti giorni prima dello svolgimento della medesima”.

 

Ricordiamo che, come già per la prova scritta, la prova orale non potrà essere svolta nei giorni festivi nè nei giorni di festività religiosa ebraica nonchè nei giorni di festività religiose valdesi.

 

Dunque, la prassi (cioè l’esperienza del concorso 2012) ci dice che appena la Commissione termina il lavoro di correzione delle prove scritte, gli esiti vengono pubblicati sul sito dell’USR (solo il nome dei candidati), senza il voto conseguito.

 

Evidentemente per motivi di privacy esso viene invece comunicato per e mail al candidato, ricordandogli altresì giorno, ora e sede della convocazione per la prova orale. La comunicazione dovrà pervenire almeno venti giorni prima rispetto alla propria prova orale.

 

Il consiglio è quello di scandagliare sempre con attenzione il sito dell’USR, per non lasciarsi sfuggire alcuna indicazione relativa ad un impegno così importante.

 

Quando prova orale – Naturalmente gli esiti verranno pubblicati man mano che le commissioni termineranno il proprio lavoro, per cui anche per la stessa classe di concorso potrebbero esserci regioni che terminano prima di altre. O regioni che concluderanno in tempo per le immissioni in ruolo dell’a.s. 2016/17 e altre che non faranno in tempo. Il rischio è sopratutto per infanzia e primaria, sia per il numero elevato di candidati, sia per dare la possibilità ai docenti delle GM infanzia del concorso 2012 di essere assunti, in attesa delle graduatorie di merito del nuovo concorso.

 

Il termine ultimo per completare le procedure è stato posto al 15 settembre 2016.

Fonte: Orizzonte Scuola (www.orizzontescuola.it)
avatar
  Subscribe  
Notificami