Una guida completa alla fase B delle Immissioni in ruolo

lentepubblica.it • 1 Settembre 2015

immissioni in ruoloStanotte, a mezzanotte e un minuto, su Istanze on line il sistema informativo rilascerà le proposte di nomina a tempo indeterminato per la fase B per i docenti che hanno presentato domanda entro il 14 agosto 2015.

 

N.B. Tutti gli aspiranti che hanno presentato domanda on line riceveranno riceveranno una mail che li informa dell’esito della procedura. Nel caso di aspirante soddisfatto, inoltre in archivio sarà presente anche un documento di proposta di assunzione

 

L’avviso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 agosto 2015 e contiene delle importanti precisazioni

 

– data e ora a partire dalla quale è possibile consultare la proposta di immissione in ruolo: dalle ore 00.01 del giorno 2 settembre 2015

 

– Dove: attraverso il sistema informativo Istanze OnLine

 

– tempo per accettare la proposta: entro le ore 24.00 del giorno 11 settembre 2015

 

– come accettare la proposta: su Istanze on line ci sarà la funzione di accettazione/rinuncia alla proposta di assunzione;

 

– Accettata la proposta: a fronte dell’accettazione verrà collocato un pdf di “perfezionamento della proposta di assunzione” nell’archivio personale dell’aspirante.

 

– Supplenza permette di rimandare presa di servizio per il ruolo. Ricordiamo che i docenti titolari di una supplenza al 30 giugno (o eventualmente al 31 agosto), che siano risultati destinatari di una nomina in fase B, possono accettare il ruolo e proseguire la supplenza nella propria provincia.

 

In questo caso il ruolo sarà giuridico con decorrenza 1° settembre 2015, mentre la parte economica sarà assicurata dalla supplenza nella propria provincia. La presa di servizio sarà rimandata alla conclusione della supplenza, il 1° settembre 2016 per i soggetti impegnati in supplenze annuali e al 10 luglio 2016 ovvero al termine degli esami conclusivi dei corsi di studio della scuola secondaria di secondo grado, per il personale titolare di supplenze sino al termine delle attività didattiche.

 

L’accettazione della proposta del ruolo dovrà essere comunicata attraverso Istanze on line.

 

Per la comunicazione della supplenza invece bisogna seguire le indicazioni fornite dagli Uffici Scolastici.

 

Con questa procedura dunque viene assegnata la provincia. All’interno di essa bisognerà poi scegliere (per chi dovrà assumere concretamente servizio nell’a.s. 2015/16) la sede di servizio.

 

Scelta della sede di servizio avverrà dal 12 al 14 settembre, secondo i calendari pubblicati dagli Uffici Scolastici della provincia alla quale si è stati assegnati

 

In base a tali calendari, i docenti nominati in ruolo vengono convocati per scegliere le sedi disponibili in base nell’ordine costituito dai loro punteggi, come accade per le convocazioni ordinarie.

 

Si raccomanda di consultare i siti degli Uffici Scolastici.

 

Anno di prova. L’attuale quadro consente di svolgere l’anno di prova al personale docente che ha ottenuto una nomina giuridica a tempo indeterminato e che nello stesso anno stia svolgendo una supplenza della durata di almeno 180 giorni.

 

La legge 107/2015 precisa “Il superamento del periodo di formazione e di prova e’ subordinato allo svolgimento del servizio effettivamente prestato per almeno centottanta giorni, dei quali almeno centoventi per le attivita’ didattiche”

 

Per quanto riguarda la validità del servizio si richiama la nota della D.G. del personale scolastico prot. n. 3699 del 29 febbraio 2008 che si riporta in stralcio:   “…è valido, ai fini della prova, il servizio prestato come supplente purché svolto  nello stesso insegnamento o classe di concorso o nell’insegnamento di materie  affini…..”

 

E chi non accetta la proposta? Le conseguenze, indicate nella legge 107/2015, sono state ribadite nell’Avviso in GU del 28/08/2015: ” i soggetti che non accettano la proposta di assunzione eventualmente effettuata nella citata fase b), non partecipano alle fasi successive del piano di assunzioni e sono definitivamente espunti dalle graduatorie di merito e ad esaurimento in cui sono iscritti”

 

I posti eventualmente residuati dalle rinunce non vengono rimessi a disposizione, non sono utili per altre immissioni in ruolo dell’a.s. 2015/16, andranno a supplenza fino al 31 agosto da Graduatorie di istituto.

Fonte: Orizzonte Scuola (www.orizzontescuola.it)
avatar
  Subscribe  
Notificami