Graduatorie ATA terza fascia: come visualizzare la propria posizione su Istanze on line

lentepubblica.it • 13 Luglio 2021

graduatorie-ata-terza-fascia-posizione-istanze-on-lineGraduatorie ATA terza fascia: ecco come visualizzare la propria posizione su Istanze on line in una sintetica guida della FLC CGIL.


La pubblicazione delle graduatorie provvisorie di terza fascia ATA da parte delle scuole di ciascuna provincia è prevista a partire da ieri, 8 luglio 2021.

Pertanto per i candidati è possibile consultare la propria posizione all’interno delle graduatorie su Istanze on line del Ministero.

Per maggiori informazioni su cos’è e come funziona Istanze Online cliccate qui.

Graduatorie ATA terza fascia: come visualizzare la propria posizione su Istanze on line

La procedura da seguire è la seguente:

  • su Istanze Online cliccare sul pulsante Accedi del menù a sinistra nell’area specifica “Accesso al servizio”;
  • effettuare il login con lo Spid;
  • dare conferma e autorizzazione per la consultazione di alcuni dati personali, come il nome e il cognome, la data di nascita e il codice fiscale;
  • nel menù a sinistra della prima pagina aperta, bisognerà andare sulla voce “Altri Servizi”;
  • cliccare sulla voce “Visualizzazione graduatorie d’istituto personale ATA III fascia”;
  • selezionare il pulsante “Vai al servizio”;
  • cliccare sul pulsante “Avanti” che compare nella scheda che spiega le finalità dell’applicazione;
  • successivamente, si dovrà selezionare la dicitura del prossimo anno scolastico di riferimento, ossia quello 2021/2022.

Nel caso in cui, nel menù con gli anni scolastici, il 2021/2022 non compaia ancora bisognerà attendere.

Le graduatorie ATA di terza fascia saranno pubblicate assieme per tutti gli istituti della stessa provincia.

Ricordiamo, inoltre, che avverso le graduatorie provvisorie è ammesso reclamo entro 10 giorni dalla data della loro pubblicazione (art. 8 DM 50/2021), che andrà presentato al Dirigente dell’Istituzione scolastica che gestisce la domanda. Sempre entro 10 giorni si può produrre richiesta di correzione di eventuali errori materiali.

Decisi i reclami ed effettuate le correzioni degli errori materiali, l’autorità scolastica competente approverà la graduatoria in via definitiva.

Dopo tale approvazione la graduatoria è impugnabile con ricorso giurisdizionale al solo giudice ordinario, in funzione di giudice del lavoro.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: FLC CGIL
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments