Graduatorie di istituto: elenchi provvisori

lentepubblica.it • 12 Settembre 2014

Le Graduatorie di istituto definitive non sono pronte in quasi nessuna provincia, e così vengon0 fuori diverse soluzioni, come la nomina da elenchi provvisori che spesso sono pieni zeppi di errori.

La prossima settimana ci sarà il debutto dell’anno scolastico 2014/15 in molte regioni (vedi calendario scolastico), ma le segreterie scolastiche non sono riuscite nell’obiettivo di poter utilizzare le graduatorie di istituto valide per il triennio 2014/17 e avere anche i supplenti in cattedra fin dal primo giorno di scuola.

E dunque, via libera ai contratti fino all’avente diritto, quelli per i quali gli alunni hanno in classe un insegnante magari per una – due settimane, e poi questo cambia, perchè arriva l’avente diritto, cioè colui che avrebbe potuto essere nominato per quella supplenza se non ci fossero stati tutti questi inconvenienti che hanno reso quasi ingestibile la situazione. Le regole per i contratti fino all’avente diritto

Parliamo naturalmente dei punteggi sbagliati ( Graduatorie di istituto: punteggi negati e punteggi gonfiati. Chi garantisce? Lettera ) per i quali richiediamo ulteriori chiarimenti al Ministero, ma anche delle disfunzioni del sistema informatico, per cui in alcuni casi si è reso necessario sospendere o addirittura revocare la pubblicazione delle graduatorie.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 134 mila

Si consideri inoltre che i tempi di produzione delle graduatorie di istituto non sono agevoli: dalla pubblicazione delle provvisorie ci sono infatti 10 giorni di tempo utili per il reclamo da inoltrare al Dirigente Scolastico della scuola capofila, e poi ancora 15 giorni durante i quali la scuola può esprimersi sul ricorso e quindi pubblicare le graduatorie in versione definitiva. Si consideri quindi quanto si allungano i tempi per le province che non hanno ancora pubblicato neanche le provvisorie Avvisi Uffici Scolastici

Ma – e qui viene il bello – mentre alcune scuole stanno procedendo alla nomina da graduatorie di istituto valide per l’a.s. 2013/14, altre stanno procedendo alle nomine dalle provvisorie(Supplenze: nomine sbagliate. Come intervenire? ), operazione che riteniamo non corretta, in quanto le graduatorie provvisorie altro non sono che un elenco ancora non approvato. E’ un po’ come se si dicesse che si assume direttamente tramite le domande di messa a disposizione.

E poi, la mancanza di uniformità – perchè alcune scuole da una graduatoria e altre da una diversa – quali garanzie può dare? Va bene assicurare la presenza del docente in classe fin dal primo giorno di scuola, siamo tutti d’accordo, ma il Ministero, sicuramente a conoscenza di questa situazione, deve fornire precise indicazioni sulle corrette prassi da seguire in via emergenziali, come già accaduto negli anni precedenti.

FONTE: OrizzonteScuola

grad

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami