Mobilità Personale ATA, i trasferimenti sono tutti online

lentepubblica.it • 9 Luglio 2019

mobilita-personale-ata-trasferimentiMobilità Personale ATA, trasferimenti sono tutti online. Gli esiti dei trasferimenti/passaggi del personale ATA erano slittati nei giorni passati a seguito della proroga delle chiusura delle aree.


Mobilità Personale ATA, trasferimenti online. Come riportato dalla FLC CGIL, con la nota 26350 del 3 giugno 2019 e il decreto con le tabelle il Ministero dell’Istruzione ha reso note le dotazioni organiche complessive del personale ATA per il triennio 2019-2022.

Un decreto concernente le ripartizioni per ciascun profilo valide per il prossimo anno scolastico 2019/2020. Allo stesso modo, per i docenti, per il personale Ata, non soddisfatto dell’esito della domanda, potrà effettuare istanza di assegnazione provvisoria (dal 9 luglio fino al 20 luglio).

Mobilità Personale ATA, i trasferimenti online

La pubblicazione degli esiti dei trasferimenti relativi al personale ATA è stata ultimata. Ciascuno potrà verificare la ricezione nella propria posta elettronica degli esiti. Bisognerà fare accesso su Istanze Online e seguire i seguenti passaggi:

  • accedere all’area riservata con username e password
  • cliccare in alto a sinistra “Altri servizi”
  • scorrere la pagina sino a mobilità organico diritto ATA
    e cliccare su “Vai al servizio”.

Scarica il documento

La FLC CGIL mette anche a disposizione dei lettori la sua laborazione dei posti rimasti liberi dopo le operazioni di mobilità, per le immissioni in ruolo e le altre operazioni annuali per il prossimo anno scolastico 2019/2020.

La tabella analitica per profilo, regione e provincia

Mobilità ATA: come funziona?

Le operazioni di mobilità territoriale del personale A.T.A. si svolgono ogni anno e sono volte al trasferimento di sede del personale A.T.A. con contratto a tempo indeterminato. Possono avvenire tra scuole dello stesso comune, tra comuni della stessa provincia e tra province diverse (interprovinciale); la mobilità professionale consiste nel passaggio ad altro profilo della stessa area.

Oltre a questo, le operazioni di utilizzazione sono dirette, invece, prioritariamente a realizzare il reimpiego qualificato di tutto il personale in soprannumero o in esubero, e le operazioni di assegnazione provvisoria sono operazioni di mobilità annuale, a domanda, per esigenze di ricongiungimento ai familiari/affini/convivente o per gravi esigenze di salute, debitamente comprovate.

 

Fonte: FLC CGIL - Federazione Lavoratori della Conoscenza
avatar
  Subscribe  
Notificami