Scuola: come presentare domande per NASPI e ammortizzatori sociali

lentepubblica.it • 19 Giugno 2015

ammortizzatori socialiIn relazione alla scadenza dei contratti fino al termine delle lezioni o delle attività didattiche riepiloghiamo, nella scheda allegata, i meccanismi di funzionamento della NASpI e delle altre nuove indennità di disoccupazione e le procedure per accedervi. Il così detto “Jobs Act”, infatti, con il Decreto legislativo n. 22 del 4 marzo 2015, ha nuovamente riformato il sistema degli ammortizzatori sociali, modificando gli istituti non solo nel nome, ma anche per le modalità di funzionamento.

 

In particolare sono state istituite: la NASpI che riunifica in un unico istituto le precedenti ASpI e Mini ASpI ed è rivolta ai lavoratori subordinati che abbiano perso involontariamente la propria occupazione; la DIS-COLL che sostituisce la precedente UNA TANTUM, è sperimentale per il 2015 ed è rivolta a collaboratori coordinati e continuativi e a progetto; l’ASDI  (Assegno di Disoccupazione), di nuovo una misura sperimentale per il 2015, rivolto a quanti, terminato il periodo di fruizione della NASpI senza aver trovato una nuova occupazione, permangano in una situazione economica di bisogno.

 

Consigliamo, in considerazione della complessità delle novità introdotte, di rivolgersi alle sedi territoriali della FLC CGIL e al patronato INCA per la presentazione della domanda, per informazioni al riguardo e per ulteriori chiarimenti.

 

In allegato a quest’articolo trovate la approfondita della FLC CGIL creata ad hoc per dissipare i dubbi in materia.

 

 

Fonte: FLC CGIL - Federazione Lavoratori della Conoscenza
avatar
  Subscribe  
Notificami