Ordinanze Ministeriali ATA: MIUR in confusione?

lentepubblica.it • 6 Aprile 2021

ordinanze-ministeriali-ata-miur-confusioneRiceviamo e pubblichiamo il Comunicato che è pervenuto alla nostra redazione dal Sindacato Feder ATA in merito alla pubblicazione dele Ordinanze Ministeriali ATA e che vede il MIUR in confusione, secondo il sindacato.


Ecco il testo del comunicato del Sindacato Feder A.T.A.

Ordinanze Ministeriali ATA: MIUR in confusione

COMUNICATO SINDACALE

Al Direttivo Nazionale

Ai Coordinatori Provinciali

Alle Strutture periferiche

Ai Componenti delle RSU

Agli organi di stampa

LORO SEDI

Sono state pubblicate le ordinanze ministeriali riguardanti:

  • la mobilità, con presentazione delle domande su Istanze OnLine per gli ATA dal 29 marzo al 15 aprile;
  • la domanda per le graduatorie permanenti provinciali ATA dei 24 mesi di prima fascia, con presentazione sempre telematica su Istanze On Line dal 23 aprile 2021.

Per FEDER.ATA, tali procedure sono state effettuate in maniera inopportuna da parte del dicastero dell’Istruzione, metodologie improvvisate con sovrapposizioni temporali inaccettabili, che non hanno precedenti in ambito scolastico.

Il ministero, dopo tanti tentennamenti che hanno solo ritardato le operazioni, ha confermato tra le altre cose anche il blocco 1 + 4 dei DSGA in ruolo dal 2020/2021 una volta raggiunta (o scelta in prelazione) la sede di titolarità nella prima sede di assegnazione, sostenendo la mancanza di una norma utile per poter intervenire in tempi utili.

Per la scrivente OO.SS. questa situazione normativa e legislativa è gravissima, questi avvenimenti inevitabilmente porteranno un aggravio lavorativo incalcolabile per gli assistenti amministrativi delle segreterie scolastiche.

La scelta politica di pubblica i bandi sovrapposti era da evitare, come anche la calendarizzazione avvenuta degli stessi. Per questo Feder.ATA, da sempre ha lavorato in senso opposto, chiedendo una pubblicazione ottimale dei bandi, dapprima con l’emanazione della mobilità per poi calendarizzare il bando dei 24 mesi e successivamente i bando della terza fascia.

Riteniamo grave il mancato ascolto su questi temi e prendiamo atto di una inspiegabile e irresponsabile chiusura.

Manifesteremo in ogni modo possibile la nostra contrarietà a questa metodologia procedurale non condivisa.

L’impegno di FEDER.ATA proseguirà nelle sedi politiche opportune, per il quale sono già iniziate le interlocuzioni col Ministero, rilanceremo la necessità di risolvere da subito i problemi annosi del personale ATA della Scuola, come la stabilizzazione del personale precario con tre anni di servizio, compresi gli assistenti amministrativi facenti funzione di DSGA, e la conferma dell’organico Covid come ampliamento dell’organico di fatto.

Il Segretario Nazionale Organizzativo

Fania Gerardo

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: Feder A.T.A.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments