Pensionamenti Scuola: le indicazioni operative dell’INPS e del Ministero

lentepubblica.it • 20 Ottobre 2021

pensionamenti-scuola-indicazioni-operative-inpsPensionamenti scuola: l’INPS, con apposita nota, riporta le indicazioni operative fornite dal MI e indica i tempi di lavorazione delle pratiche presentate dagli aspiranti pensionandi al 1° settembre 2022.


In questi giorni il personale della scuola che ha i requisiti per accedere al pensionamento dal 1° settembre 2022 è alle prese con le dimissioni dal servizio.

L’INPS con una nota del 12 ottobre 2021 sintetizza le indicazioni che il Ministero dell’Istruzione ha fornito con la circolare ministeriale del 1° ottobre 2021, n. 30142, riguardanti le operazioni relative alle cessazioni dal servizio del personale scolastico dal 1° settembre 2022.

Pensionamenti Scuola: le indicazioni operative dell’INPS

Il termine per la presentazione della domanda di cessazione dal servizio per il personale docente, educativo e ATA è fissato al 31 ottobre 2021, mentre per i dirigenti scolastici è fissato al 28 febbraio 2022.

Gli interessati devono presentare domanda di cessazione esclusivamente attraverso la procedura telematica POLIS istanza online, disponibile sul sito del Ministero.

La richiesta potrà essere formulata avvalendosi di due istanze Polis che saranno attive contemporaneamente:

  • la prima conterrà le tipologie con le domande di cessazione ordinarie:
    • Domanda di cessazione con riconoscimento dei requisiti maturati entro il 31 dicembre 2020 (opzione donna)
    • Domanda di cessazione con riconoscimento dei requisiti maturati entro il 31 dicembre 2022
    • Inoltre la Domanda di cessazione dal servizio in assenza delle condizioni per la maturazione del diritto a pensione;
    • Infine Domanda di cessazione dal servizio del personale già trattenuto in servizio negli anni precedenti;
  • la seconda conterrà, esclusivamente:
    • Domanda di cessazione dal servizio per raggiungimento dei requisiti previsti dall’art. 14, D.L. 28 gennaio 2019, n. 4 convertito con modificazioni dalla L. 28 marzo 2019, n.26 (quota 100).

In presenza di istanze di dimissioni volontarie finalizzate sia alla pensione anticipata che alla pensione quota cento, quest’ultima verrà considerata in subordine alla prima istanza.

Le successive domande di pensione, invece, devono essere presentate online direttamente all’INPS, utilizzando uno dei sistemi di autenticazione (SPID, CIE, CNS) o tramite il Contact Center integrato (al numero 803 164) o attraverso l’assistenza gratuita dei Patronati.

L’accertamento del diritto alla pensione sarà effettuato dalle sedi INPS entro il 20 aprile 2022 dopo di che gli interessati dovrebbero sapere se la loro richiesta di accesso alla pensione è stata certificata dall’INPS stessa.

Il testo completo della Circolare INPS

A questo link potete consultare il testo completo della Circolare.

 

5 2 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments