lentepubblica

PNRR e Scuola digitale 2022-2026: beneficiari abilitazione cloud e siti web

lentepubblica.it • 23 Agosto 2022

scuola-beneficiari-cloud-siti-web Pubblicate le graduatorie con i beneficiari dei finanziamenti per l’abilitazione al cloud e l’implementazione di nuovi siti web all’interno del piano del PNRR per la Scuola digitale 2022-2026.


Gli avvisi, con procedura a sportello, risultano riproposti in un nuovo bando, con scadenza 23 settembre 2022.

PNRR e Scuola digitale 2022-2026: beneficiari abilitazione cloud e siti web

Ricordiamo che il Dipartimento per la trasformazione digitale del Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, ha pubblicato i primi decreti di finanziamento relativi

  • all’avviso “Abilitazione al cloud per le PA locali” del 27 aprile 2022 che consente alle istituzioni scolastiche di richiedere i contributi necessari per migrare i propri servizi sul cloud. Le risorse, provenienti dal PNRR, sono pari a 50 milioni di euro. L’intervento rientra nella Missione (M1) dedicata alla “Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo”, Componente 1 (M1C1) relativo alla “Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella Pubblica Amministrazione”, ambito di intervento denominato “Digitalizzazione PA”, Investimento 1.2 “Abilitazione e facilitazione migrazione ai cloud”
  • all’avviso “Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici” del 27 aprile 2022 che consente alle istituzioni scolastiche di richiedere i contributi necessari per aggiornare o dotarsi di nuovi siti web. Le risorse sono pari a 45 milioni di euro. L’intervento rientra nell’investimento 1.4 e specificatamente nella Misura 1.4.1. denominata “Esperienza del cittadini nei servizi pubblici”.

Abilitazione al cloud

Questa la sintesi dei dati dell’avviso sulla migrazione al cloud presenti nel decreto relativo alla cosiddetta prima finestra di finanziamento (domande presentate nei primi 30 giorni di durata dell’avviso):

  • 959 le domande di finanziamento presentate per un importo complessivo di € 9.211.874
  • 675 le proposte di finanziamento che hanno superato i controlli di ricevibilità e ammissibilità, pari a € 6.170.927,00, e per le quali le scuole hanno provveduto alla comunicazione del codice CUP, accettando il finanziamento
  • 284 le proposte di finanziamento non ammesse e/o le proposte per le quali, a seguito della notifica di ammissibilità gli enti non hanno accettato il finanziamento non provvedendo ad inserire il CUP.

Qui l’elenco completo dei beneficiari.

A breve sarà pubblicato il decreto di finanziamento relativo alla seconda finestra.

Inoltre, tenuto conto che vi sono risorse non spese, l’avviso sul cloud è stato reiterato il 27 giugno 2022 con scadenza 23 settembre 2022. A questa pagina gli allegati dell’avviso.

Implementazione siti web

Riguardo all’avviso sui siti web, risultano pubblicati entrambi i decreti relativi alla prima e alla seconda finestra temporale di finanziamento. Questa la sintesi dei dati:

  • 4.237 le domande di finanziamento presentate per un importo complessivo di € 30.934.337,00
  • 3.710 le proposte di finanziamento che hanno superato i controlli di ricevibilità e ammissibilità, pari a € 27.086.710,00, e per le quali le scuole hanno provveduto alla comunicazione del codice CUP, accettando il finanziamento
  • 527 le proposte di finanziamento non ammesse e/o le proposte per le quali, a seguito della notifica di ammissibilità gli enti non hanno accettato il finanziamento non provvedendo ad inserire il CUP.

Qui l’elenco completo dei beneficiari della prima finestra.

Qui l’elenco completo dei beneficiari della seconda finestra.

Inoltre, tenuto conto che vi sono risorse non spese, anche l’avviso sui siti web è stato reiterato il 27 giugno 2022 con scadenza 23 settembre 2022. A questa pagina gli allegati dell’avviso

Ricordiamo infine che tali avvisi rientrano nel Programma «Scuola digitale 2022-2026», realizzato dal Dipartimento per la trasformazione digitale e il Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia Digitale, Pago PA S.p.A. e l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, finanziato dal PNRR.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: FLC CGIL
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments