lentepubblica


Proroga contratti ATA per PNRR e Agenda Sud: le indicazioni del Ministero

lentepubblica.it • 1 Gennaio 2024

nuovo-codice-appalti-gare-pnrrSi è svolto giovedì 28 dicembre 2023 l’incontro fra i Sindacati scuola e Ministero dell’istruzione: arrivano così le prime indicazioni sulla proroga dei contratti ATA per PNRR e Agenda Sud.


Oggetto dell’incontro, infatti, è stato  il lavoro del personale ATA assunto ai fini dell’implementazione dell’Agenda Sud e del Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Per il Ministero hanno partecipato i Capi Dipartimento, Dott. Jacopo Greco e Dott.ssa Carmela Palumbo insieme alla Direttrice Generale dell’Unità di Missione PNRR, Dott.ssa Simona Montesarchio.

Proroga contratti ATA per PNRR e Agenda Sud: le indicazioni del Ministero

Il Dott. Jacopo Greco ha comunicato in apertura il numero dei contratti conferiti dalle scuole, in tutto circa 9.000, di cui 5.739 sono stati attribuiti ai collaboratori scolastici e 3.166 agli assistenti.

La proroga avrà per tutti decorrenza 1 gennaio 2024, ma la gestione amministrativo-contabile dei contratti e le relative scadenze saranno diverse come risulta dalle prime indicazioni diramate  dal Ministero alle scuole con la nota 3919 del 28 dicembre 2023 e il suo relativo allegato.

  1. Collaboratori scolastici: la copertura finanziaria è contenuta nella legge di bilancio 2024 che ha disposto la proroga fino 15 aprile 2024. Pertanto il relativo pagamento degli stipendi e l’eventuale sostituzione dei colleghi assenti avverrà con le consuete procedure fin qui utilizzate.
  2. Assistenti amministrativi e tecnici: la copertura dei contratti sarà finanziata con le risorse del PNRR attribuite alla scuola come da previsione contenuta nel Decreto-legge 145 del 18 ottobre 2023, convertito dalla Legge 191 del 15 dicembre 2023, con termine 30 giugno 2026.

Il MI nel caso degli assistenti metterà a disposizione, tramite SIDI, un modello di contratto, garantendo il proprio supporto in previsione dell’elaborazione dei prossimi cedolini. La copertura dei contratti sarà finanziata con le risorse del PNRR attribuite alla scuola che, grazie ad un simulatore messo a disposizione dal Ministero, verificherà l’effettiva capienza dei fondi a sua disposizione.

In entrambi i casi la relativa funzionalità SIDI sarà attiva dall’8 gennaio prossimo anche se la proroga dei contratti dovrà essere fatta senza soluzione di continuità dal 1° gennaio 2024.

Il Ministero invierà successive comunicazioni indicando per i contratti dei collaboratori scolastici stipulati nell’ambito “dell’organico PNRR” e “Agenda Sud” le risorse finanziarie assegnate a ciascuna scuola e le ulteriori indicazioni tecniche e modalità operative per la stipula delle proroghe, mentre nel caso degli assistenti amministrativi e tecnici le istituzioni scolastiche beneficiarie riceveranno all’indirizzo di posta elettronica comunicazione inviata circa l’importo massimo complessivo utilizzabile per le suddette proroghe.

Documenti utili

 

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
despar
despar
27 Gennaio 2024 12:23

Ma serve davvero tutto questo personale? Faccio un esempio, se un collaboratore scolastico (Bidello) deve ancora spazzare con la scopa ovvio che se deve pulire 5 aule muore di fatica e se deve lavarle anche arriva a casa morto, ma a spendere questi soldi per altro personale perché non gli si forniscono strumenti tecnologici come una scopa elettrica, mini aspirapolveri ecc ecc? Si ridurrebbero gli sprechi, aumenterebbe la produttività e rimarrebbero soldi da investire nelle imprese perché quelle ci servono per produrre ricchezza!