fbpx

Ritardi nell’accreditamento somme per le supplenze del personale scolastico

lentepubblica.it • 10 Novembre 2014

Ancora disguidi tra Mef e Miur nel trasferimento dei fondi alle scuole, che stanno creando non pochi problemi al personale supplente privato, ancora una volta, della retribuzione spettante. Intanto NoiPA comunica che a novembre ci saranno due emissioni speciali per pagare le supplenze brevi

Continua la denuncia della Flc Cgil per i continui ritardi con in quali Mef e Miur trasferiscono le somme per pagare i supplenti e i fondi del funzionamento.

In sede di incontro di tavolo tecnico sulle semplificazioni amministrative i Sindacati del Comparto Scuola hanno chiesto contodi queste gravi disfunzioni, soprattutto per quanto il pagamento delle supplenze dei mesi di settembre e ottobre e per il funzionamento delle scuole relativamente ai 4/12 dell’anno finanziario 2014.

Il Miur ha risposto che un disguido sorto nei rapporti con il MEF circa il calcolo del pagamento degli oneri riflessi ha ritardato le operazioni e che si sta lavorando per superare queste criticità in cerca di una soluzione nel più breve tempo possibile entro i prossimi giorni, contando anche di trasferire i fondi dei 4/12 del 2014.

Intanto sul sito del Mef due note di NoiPA (prot. n. 141 e 142 del 6/11/2014) comunicano che il 13 novembre ci sarà un’emissione pagamenti urgenti e il 14 novembre un’emissione speciale per pagare i supplenti brevi.

“È del tutto evidente – scrive la Cgil – che le note di NoiPa arrivate alle scuole sull’emissione speciale per il pagamento del personale supplente del 6 novembre sono invece fasulle e che non vanno tenute in considerazione”.

“Ma è anche del tutto evidente – conclude il Sindacato – che tali disguidi stanno diventando inaccettabili anche laddove si consideri che dietro il lavoro prestato e non pagato vi sono persone che sono private dei più elementari mezzi di sostentamento (lo stipendio) per un periodo lunghissimo (due o tre mesi) e le scuole sono assediate dai fornitori che attendono di essere ristorate per i beni e servizi prestati”.

 

 

FONTE: Tecnica della Scuola (www.tecnicadellascuola.it)

 

 

ATA, apprendistato, scuola, insegnanti

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami