Scuola e Coronavirus: ecco gli scenari possibili

lentepubblica.it • 2 Aprile 2020

scuola-coronavirus-scenariDopo l’annuncio della proroga delle misure adesso si cerca di fare il punto su cosa avverrà con la Scuola.


Scuola e Coronavirus: ecco gli scenari possibili. La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha incontrato in videoconferenza le Organizzazioni sindacali sull’emergenza coronavirus.

Ecco di cosa si è parlato e una sintesi su cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi.

Scuola e Coronavirus: gli scenari

La cosa ovvia è che dopo il nuovo DPCM le scuole saranno chiuse ancora fino al 13 Aprile.

Sul “tutti promossi” o le altre ipotesi in campo (tutti ammessi agli esami e altre notizie non ufficiali uscite in queste ore) non c’è ancora nessuna decisione.

All’ordine del giorno, la chiusura dell’anno scolastico in corso e l’avvio di quello che inizierà a settembre. Nel corso dell’incontro si è parlato di didattica distanza, delle risorse stanziate per supportarla, di mobilità del personale.

La Ministra, aprendo l’incontro, ha voluto ringraziare ancora una volta, attraverso i sindacati, “tutto il personale della scuola che sta facendo enormi sforzi, in questa emergenza, per stare vicino ai nostri ragazzi“.

Ha poi annunciato tavoli tecnici con i sindacati per lavorare all’avvio regolare del prossimo anno scolastico.

Solo una cosa, al momento, è certa: non è previsto il prolungamento dell’anno scolastico a luglio e agosto.

Lo ha ribadito in un post su Facebook ieri:

Voglio ribadire quanto sia importante, soprattutto in questa fase, dare credito solo alle notizie ufficiali pubblicate dal Ministero dell’Istruzione o direttamente da me. E ripeto ciò che ho avuto modo di dire qualche giorno fa anche in televisione: non è previsto il prolungamento dell’anno scolastico a luglio e agosto.

Sugli Esami di Stato il confronto è aperto e a giorni saranno comunicate decisioni ufficiali in merito. È quanto rende noto il Ministero dell’Istruzione. È in corso un confronto per ascoltare le proposte di tutte le forze di maggioranza.

Le decisioni che saranno prese dovranno tener conto della situazione d’emergenza che il Paese sta vivendo. L’impegno è quello di lavorare su molteplici scenari.

Il Ministero ricorda che la Ministra Azzolina si è sempre detta favorevole a una valutazione seria dell’anno scolastico in corso e degli Esami, nel rispetto del lavoro che stanno portando avanti i docenti e dell’impegno di famiglie e studenti.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami