Scuola, Esami di Stato e Personale ATA: alcuni chiarimenti

lentepubblica.it • 9 Giugno 2020

scuola-esami-di-stato-personale-ataAlcuni chiarimenti in questo periodo di emergenza epidemiologica con le indicazioni operative necessarie per riorganizzare il lavoro del personale ATA. A fornirli è la FLC CGIL.


Scuola, Esami di Stato e Personale ATA: la FLC CGIL ha redatto un vademecum sulla riorganizzazione del personale scolastico ATA durante lo svolgimento degli Esami.

I provvedimenti governativi e le relative note ministeriali, hanno fornito le indicazioni operative necessarie per riorganizzare il lavoro del personale ATA ed assicurare esclusivamente il funzionamento dei servizi essenziali ed indifferibili, individuati da ciascuna scuola.

Scuola, Esami di Stato e Personale ATA

All’ingresso nella fase 2 dell’emergenza sanitaria, le scuole superiori di secondo grado hanno rivisto le attività indifferibili (DPCM del 26 aprile 2020 e Direttiva n. 3 Ministero della Pubblica Amministrazione), ampliando il novero di quelle in presenza, per assicurare il necessario supporto alla loro ripresa.

Successivamente è stata sottoscritta un’Intesa tra Ministero dell’Istruzione e sindacati (19 maggio 2020), che contiene le linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato e la compatibilità delle attività con la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e degli alunni.

Per le rimanenti scuole, si continua a disporre della presenza del personale in sede solo se indispensabile. Adottando dunque la necessaria programmazione e rotazione con turnazioni e sempre con l’assunzione di tutte le misure di sicurezza idonee a prevenire il contagio. Il resto del personale continua a lavorare in modalità agile.

Dovrà essere stipulata anche un’Intesa nelle scuole (tra RSU e Dirigente) per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato in osservanza delle misure precauzionali.

In particolare le misure si applicano con riferimento ai dispositivi di sicurezza, igienizzazione e utilizzazione degli spazi, informazione e formazione del personale e degli utenti, riconoscimento dell’intensificazione del lavoro per i collaboratori scolastici e/o eventuale lavoro straordinario.

I compiti degli ATA

Questo perchè in base alle indicazioni contenute sul Documento scientifico del CTS, il collaboratore scolastico si occupa delle operazioni di pulizia ordinaria, che sono dirette ad eliminare in maniera più accurata e continua la sporcizia e ad abbassare la carica microbica con materiali detergenti.

Quindi, a lui compete l’igienizzazione dei locali, degli arredi e delle suppellettili con detergenti neutri. Ed, eventualmente, con soluzioni disinfettanti, cioè materiali a base di alcool e ipoclorito di sodio, che sono già usati comunemente nelle scuole. Queste soluzioni dovranno essere messe a disposizione dalle scuole, assieme alle protezioni necessarie.

Tutti questi compiti si stanno rivelando fondamentali per fronteggiare l’emergenza sanitaria e consentire la ripresa della funzionalità della scuola. Di conseguenza, essi vanno valorizzati e riconosciuti in modo appropriato in ambito contrattuale.

Qui trovate il testo completo del vademecum della FLC CGIL.

 

0 0 vote
Article Rating
Fonte: FLC CGIL
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x