Scuola: gestione dei contatti di casi di infezione da COVID-19

lentepubblica.it • 9 Novembre 2021

scuola-gestione-contatti-covid-19Scuola: indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da COVID-19.


Il Ministero dell’Istruzione precisa nella nota i limiti della discrezionalità e delle responsabilità dei dirigenti scolastici e delle scuole nella gestione dei rapporti con famiglie, alunni e lavoratori.

Come annunciato nell’incontro del 3 novembre 2021 il Ministero dell’Istruzione ha trasmesso la nota 1218 del 6 novembre 2021 con le indicazioni operative per le scuole relative alla circolare congiunta 50079 del 3 novembre 2021 della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute e della Dipartimento per le risorse Umane, Finanziarie e strumentali del Ministero dell’Istruzione.

Scuola: gestione dei contatti di casi di infezione da COVID-19

La nota prevede che, in caso di contagi degli alunni o del personale scolastico, qualora il Dipartimento di Prevenzione (DdP) competente non intervenga immediatamente, il dirigente scolastico, senza alcuna valutazione discrezionale, adotti le seguenti iniziative:

  1. informi il DdP della presenza del caso positivo a scuola;
  2. individui i «contatti scolastici»;
  3. sospenda temporaneamente le attività didattiche in presenza per i «contatti scolastici»;
  4. trasmetta ai soggetti interessati le indicazioni standardizzate preventivamente predisposte dal DdP;
  5. segnali al DdP la presenza del caso positivo a scuola e i «contatti scolastici» individuati.

La nota precisa a tale proposito che per «contatti scolastici» si intendono i compagni di classe del caso positivo (per la scuola primaria e secondaria), i bambini appartenenti alla stessa sezione/gruppo del caso positivo per le scuole dell’infanzia, il personale scolastico (educatori/operatori/insegnanti) che, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso, abbia svolto attività in presenza per almeno 4 ore nello stesso ambiente del caso positivo.

Il Dipartimento di Prevenzione fornirà al dirigente scolastico le informazioni relative ai casi occorsi a scuola. Nessuna ulteriore valutazione dovrà essere fatta dal dirigente scolastico o dal referente che per le comunicazioni devono utilizzare la modulistica fornita preventivamente dal Dipartimento di Prevenzione.

La possibilità di rientro a scuola di alunni e personale sarà attestata dal Dipartimento di Prevenzione.

Tutta la procedura del testing e dell’isolamento prevista dalla Circolare congiunta non rientra nelle competenze della scuola e del dirigente scolastico.

La nota si conclude con l’indicazione che i Dipartimenti di Prevenzione provvederanno ad individuare, per ciascun Istituto, figure istituzionali che, in qualità di referenti, possano intervenire tempestivamente e in ogni fase della procedura a supporto del dirigente scolastico/referente scolastico COVID-19.

Il testo completo della Nota

A questo link potete consultare il testo completo della Nota Ministeriale.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: FLC CGIL
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments