Scuola: nota su pagamenti relativi alle supplenze brevi

lentepubblica.it • 22 Dicembre 2014

A seguito comunicazioni di numerose Istituzioni Scolastiche e di contatti (immediatamente, intercorsi per le vie brevi con la Dott.ssa Davoli) è emerso che la “ratio” della nota prot. 18639 del 19 dicembre 2014 del MIUR (Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane finanziarie strumentali direzione generale per le risorse umane e finanziarie ex direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio ufficio VII) è quella di ben chiarire le motivazioni che hanno reso difficile, ed in alcuni casi impossibile, il pieno utilizzo delle somme disponibili su NoiPa destinate al pagamento delle supplenze brevi e saltuarie del periodo settembre-novembre 2014.

Nello specifico necessita al MIUR, avendo dovuto restituire al MEF 22 milioni di euro inutilizzati sui 64 messi a disposizione, che le scuole facciano pervenire specifiche note di riscontro per conoscere:

1) i dati di criticità riscontrati nell’utilizzo della piattaforma Noi PA;

2) i dati di criticità, eventuali, riscontrati nell’utilizzo della piattaforma SIDI;

3) se sia chiaro, in maniera definitiva, che ai fini del pagamento delle supplenze le Istituzioni Scolastiche devono utilizzare la disponibilità presente anche su capitoli diversi per effetto delle assegnazioni disposte;

4) se la raccomandazione di effettuare tutti i pagamenti possibili entro i limiti dell’importo disponibile per soddisfare “in proporzione” le esigenze del personale avente titolo fino a “concorrenza dell’importo assegnato” sia stata o meno adempiuta.

Appare alla luce di quanto sopra evidente (tenuto anche conto dell’estrema ristrettezza dei tempi operativi – 15/17 dicembre 2014), che non debba leggersi nella nota del MUIR l’intenzione di ricercare ”responsabilità o manchevolezze” nell’operato delle scuole, ma di ottenere dalle stesse una sinergica e positiva collaborazione per ottimizzare le procedure, utilizzare a pieno le risorse disponibili e garantire ai supplenti il corretto e tempestivo pagamento degli stipendi spettanti.

 

 

FONTE: ANQUAP – Associazione Nazionale Quadri delle Amministrazioni Pubbliche

 

 

cattedre docenti, scuola

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami