fbpx

TFA sostegno IV ciclo: Atenei, bandi, costi e posti disponibili

lentepubblica.it • 15 Marzo 2019

tfa-sostegno-iv-ciclo-atenei-bandi-costi-posti-disponibiliTFA sostegno IV ciclo: gli Atenei, i bandi, i costi e i posti disponibili. In una tabella l’elenco degli Atenei per la presentazione delle domande.


La FLC CGIl mette a disposizione un elenco degli Atenei che hanno pubblicato i bandi, utile per orientarsi nella presentazione delle domande.

Ricordiamo che il IV ciclo del TFA per acquisire la specializzazione all’insegnamento per i posti di sostegno è regolamentato dal DM 92 dell’8 febbraio 2019.

Per chiarire i dubbi sui requisiti per accedere, i corsi, la selezione e le modalità di svolgimento abbiamo pubblicato una guida utile a orientare i docenti interessati.

A cosa serve la specializzazione di sostegno

Chi acquisisce la specializzazione di sostegno ha la priorità nelle supplenze su sostegno e potrà partecipare ai futuri concorsi per i posti di sostegno.

Il possesso del titolo, ai fini delle supplenze, può essere dichiarato ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie di istituto e ad esaurimento (triennio di validità e finestre del 1° febbraio e 1° agosto per le graduatorie di istituto, 30 giugno per le GAE).

Posti disponibili per i corsi di specializzazione

I posti disponibili nei singoli Atenei per i corsi di specializzazione sono definiti da un Decreto del Miur (atteso a breve). Per accedere ai corsi per i vari ordini di scuola occorre essere in possesso dei requisiti previsti dal DM 92/19 e aver superato una prova di accesso predisposta dalle Università.

La prova di accesso al “TFA sostegno”

La prova di accesso è predisposta da ciascuna Università e si articola in:

a) un test preliminare;
b) una o più prove scritte ovvero pratiche;
c) una prova orale.

La prova di accesso è volta a verificare, oltre alla capacità di argomentazione e al corretto uso della lingua, il possesso, da parte del candidato di:

a. competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;
b. competenze su empatia e intelligenza emotiva;
c. competenze su creatività e pensiero divergente;
d. competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

A questo link la guida completa.

Fonte: FLC CGIL - Federazione Lavoratori della Conoscenza
avatar
  Subscribe  
Notificami