Studenti universitari: come si calcola la distanza per detrazioni fiscali?

lentepubblica.it • 30 Settembre 2015

distanza, studenti universitariMio figlio, residente a Trento, frequenta l’università a Verona e dimora in uno studentato. Come va calcolata la distanza dei 100 chilometri, ai fini della detrazione per locazione?

 

Carmen Turri

 

Per poter fruire della detrazione per i canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede (articolo 15, comma 1, lettera i-sexies, del Tuir), occorre che l’università sia ubicata in un comune distante da quello di residenza almeno 100 km e che il comune di residenza dello studente appartenga comunque a una provincia diversa da quella in cui è situata l’università. Per verificare il rispetto del primo requisito, occorre verificare la distanza più breve per ognuna delle vie di comunicazione esistenti, ad esempio ferroviaria, stradale. Il diritto alla detrazione sussiste se almeno uno dei suddetti collegamenti risulti pari o superiore a cento chilometri (paragrafo 8.4 della circolare 34/E del 2008).

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Gianfranco Mingione
avatar
  Subscribe  
Notificami