lentepubblica

Qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani: ETC e Comuni Campani il prossimo futuro attraverso orizzonti condivisi

lentepubblica.it • 17 Giugno 2022

qualita servizio gestione rifiuti urbani etc comuni campaniSi svolgerà un tavolo tecnico incentrato sulla Qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani con gli ETC e i Comuni Campani. Ecco i dettagli. 


Durante lo scorso mese di marzo, i sette enti d’ambito per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani della Regione Campania hanno assunto una iniziativa di grande impatto, cogliendo l’opportunità offerta dal nuovo percorso tracciato dalla ARERA.

Con un’azione condivisa hanno dato forma a una visione omogenea delle attese derivate dalla Delibera 15/2022 e coinvolto i 550 comuni campani in una verifica massiva dello stato d’arte della loro qualità tecnica e contrattuale, intorno alla gestione del servizio dei rifiuti urbani, servendosi del supporto tecnico della Golem Net, azienda navigata nella realizzazione della Trasparenza Rifiuti, nel supporto al MTR-2, al TQRIF e in generale nella gestione di tutte le sfide innovative poste dall’Autorità nel settore Ambientale.

I Direttori degli Enti Territorialmente Competenti, ATO Napoli 1, ATO Napoli 2, ATO Napoli 3, EdA Caserta, EdA Salerno, ATO Avellino e ATO Benevento hanno invitato i propri comuni a compilare un questionario, da cui poter derivare il loro posizionamento sullo schema regolatorio elaborato dalla ARERA, con la Delibera n. 15/2022/R/Rif.

Dei 550 comuni Campani, più di 400 hanno effettuato l’accesso alla piattaforma digitale trasparenzarifiuti.it messa a disposizione dalla Golem Net e risposto ai quesiti proposti. L’adesione è dunque stata imponente, oltre il 73% dei comuni ha dato seguito all’ambizione degli ETC: quella di avviare un percorso di qualità condiviso.

Al di là del posizionamento dei comuni sul quadrante dello schema regolatorio, emerge nei Direttori la volontà di fare del TQRIF l’occasione di un “anno zero” nella gestione campana dei rifiuti urbani e sono motivati a trainare i gestori (comuni e aziende) lungo la strada della qualità indicata dalla Delibera 15/2022.

Qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani ETC e Comuni Campani: il tavolo tecnico

Nell’ottica di questa visione i 550 comuni della Regione Campania, nel ricevere la relazione tecnica frutto della compilazione del questionario, sono stati esortati a partecipare al tavolo tecnico online, che si svolgerà

Martedì 28 giugno e che avrà per oggetto il Testo unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani.

Per iscrivervi all’evento, potete cliccare qui.

In virtù di quanto ad oggi realizzato, attraverso la collaborazione delle municipalità, saranno forniti indirizzi utili e condivisi sui nuovi standard minimi tecnici e contrattuali così come voluti dall’Autorità e che dovranno essere realizzati entro il 1° gennaio 2023.

La parola d’ordine è, dunque, qualità e questo cammino appena avviato rappresenta una rara occasione che gli enti d’ambito, nella loro funzione di ETC, hanno colto per ottimizzare la gestione.

La pianificazione puntuale e attenta delle attività, in collaborazione con le amministrazioni comunali, può senz’altro favorire la crescita della consapevolezza e della coscienza ambientale da parte dei cittadini, centrali nell’azione legislativa della ARERA.

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments