lentepubblica

Webinar “La Carta della qualità dei rifiuti e il ruolo degli ETC” [VIDEO]

lentepubblica.it • 29 Ottobre 2022

webinar rifiuti videoDisponibile il video ed il resoconto del webinarLa Carta della Qualità dei Rifiuti e il ruolo degli ETC – Soluzioni per la sua predisposizione, integrazione e approvazione, organizzato da Golem Net e con la promozione di Lentepubblica.it, quotidiano partecipativo della Pubblica amministrazione.

L’evento si è svolto online lo scorso Martedì 18 ottobre 2022, dalle 11:00 alle 12:30.

Il seminario ha registrato un ottimo riscontro partecipativo da parte di funzionari di Enti Locali e degli Enti Territoriali Competenti (ETC), fornendo un’interessante panoramica sulla Carta della Qualità in base alla normativa vigente ed alla Delibera Arera 15/22 e su ruolo e responsabilità di Comuni, Gestori ed ETC.

Per tutti coloro che non hanno potuto partecipare all’evento, informiamo che comunque nei prossimi giorni stiamo già programmando interviste, approfondimenti ed eventuali altre giornate di formazione su questi argomenti.

Vi invitiamo pertanto a continuare a seguire i nostri canali e, per chi non fosse già presente nelle nostre liste, ad iscriversi alla nostra newsletter qui: https://www.lentepubblica.it/iscrizione/

Il resoconto della giornata formativa

Il webinar ha offerto un quadro d’insieme sulla nuova Carta della Qualità del servizio rifiuti, da approvare entro la fine dell’anno in corso e nella quale confluiranno tutti gli obblighi concernenti gli standard minimi tecnici e contrattuali che entreranno in vigore dall’inizio del 2023.

Ha introdotto i lavori la Dott.ssa Giusy Pappalardo, Coordinatrice editoriale della testata giornalistica lentepubblica.it, mentre a moderare gli argomenti è stato l’Ing. Andrea Avanzini, esperto di normativa in materia di ambiente e rifiuti.

Nel suo intervento preliminare Andrea Avanzini ha accennato all’importanza dell’argomento sia dal lato delle amministrazioni, sia dal lato di gestori ed enti territoriali:

Un argomento che è un’opportunità, ma in questa fase è anche visto come una problematica importante da dover gestire. […] Siamo in una fase cruciale dell’applicazione della delibera ARERA 15, fase legata alla creazione e all’adozione di un’unica carta della qualità per l’intera gestione per singolo ambito tariffario, un caposaldo su cui basare tutta la gestione futura. Una road map su quello che dal 2023 in poi si dovrà portare avanti, non dimenticandoci che parliamo di un contratto che ogni gestione fa con i propri utenti […]  che poi andrà onorato, monitorato [..] e quindi un primo passo verso una gestione di qualità, integrata e omogenea per ambiti territoriali.”

A seguire, nel suo lungo ed articolato intervento, il Dott. Francesco Iacotucci, Consulente Ifel, ha tracciato in primo luogo le direttrici sulla Carta della Qualità, gli schemi regolatori e i nuovi obblighi:

“Il problema è che la normativa vigente non ha individuato uno specifico schema di riferimento per l’adozione della carta dei servizi, per cui le [linee guida N.d.R.] risultano estremamente eterogenee. […] La delibera 15 modifica dunque e aggiorna le regole. […] Il gestore si prende l’impegno rispetto al cittadino, il compito dell’ETC è quello di integrare queste carte, non ha responsabilità sul contenuto, e di verificare che sia coerente con gli schemi che ha determinato.”

Inoltre ha aggiunto:

“Il Comune è un referente di fatto, soprattutto delle carte della qualità dei gestori di cui è detentore del contratto […] può fare da tramite per l’ETC nel fornirgli la Carta della Qualità ove non sia già pubblicata. […] Nel caso in cui ci sia un gestore che non ha fornito la Carta, ETC e Comune hanno lo stesso interesse nel farsi dare la Carta della Qualità, in primo luogo come dettato dalla norma generale e in secondo luogo compulsato da ARERA [il Comune N.d.R.] in una sua nuova veste di ente di coordinamento della gestione dei rifiuti.”

Infine, a chiudere la giornata formativa l’intervento del Dott. Francesco Ruta, Esperto in soluzioni gestionali e Project Manager di Golem Net, che ha fornito un interessante excursus sull’automazione nel processo di produzione, integrazione e approvazione della Carta di Qualità del servizio Rifiuti.

Nello specifico è stata evidenziata l’importanza di fornire strumenti adeguati e indicare le soluzioni più opportune da adottare agli ETC per traghettarli attraverso questo importante switch-off.

Inoltre il Dott. Francesco Ruta ha aggiunto:

“La soluzione informatica comprende non solo la Carta della Qualità, ma anche la Trasparenza Rifiuti, gli indicatori di qualità. […] Inoltre, aiuta a inserire ed imputare i dati corretti, secondo il TQRIF […] Infine, la soluzione informatica non è fine a sé stessa, perché la Carta della Qualità è dinamica. […] Un miglioramento dell’ambito dovrà comportare modifiche alla Carta della Qualità che il gestore così integrerà in modo facile e intuitivo.”

Le specifiche della piattaforma CQR Digital Network creata da Golem Net

Un esempio senz’altro che può tornare utile, illustrato durante il webinar, è quello della soluzione applicativa “Digital Network fornita da Golem Net, che consente:

  • ai gestori della Tariffa, della Raccolta e Trasporto e Spazzamento e Lavaggio di elaborare le rispettive Carte della Qualità
  • e all’ETC di integrarne i contenuti in un unico testo coordinato, completo e di fatto predisposto per l’approvazione.

Questa piattaforma è dedicata alla gestione di tutte le fasi procedurali relative alla realizzazione della Carta della Qualità del Servizio Rifiuti e le attività connesse in base al testo unico per la regolamentazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani.

Tale piattaforma web è stata attivata in modalità Saas su Cloud certificato AgID per i 3 attori del processo, ovvero:

  • Comuni ricadenti nell’ambito territoriale ottimale e che svolgono il ruolo di gestori della Tari e del rapporto con gli utenti;
  • Gestori del servizio di raccolta e trasporto e spazzamento e lavaggio;
  • ETC, ovvero Toscana Costa, che provvederà ad integrare le carte ricevute in un unico testo coordinato ed approvare la carta della qualità integrata e specifica per ciascuno dei 100 ambiti tariffari (coincidenti con i 100 comuni).

I comuni e i gestori avranno la possibilità di accedere alla piattaforma e generare la propria specifica carta della qualità che verrà acquisita dall’ETC che le integrerà, grazie agli automatismi offerti dal sistema, in una carta coordinata.

Nella brochure è possibile reperire informazioni di dettaglio brochure completa del servizio.

Per altre informazioni sui servizi offerti dalla Golem Net e prendere visione della demo potete consultare il sito:

https://www.gestionequalitarifiuti.it/richiedi-una-demo/

Oppure potete in alternativa scrivere un messaggio WhatsApp al numero: 342 014 7374.

Se si desiderano approfondimenti tecnici scrivete una mail all’indirizzo segreteria@golemnet.it.

Il video del Webinar

Infine informiamo i nostri lettori che è adesso disponibile il video completo della registrazione anche di questo nostro ultimo webinar dedicato alla Carta della Qualità dei Rifiuti e al ruolo degli ETC.

Potete trovare tutti i video dei nostri eventi passati nella sezione apposita del nostro sito, Video Webinar.

Pertanto potete riguardare il webinar in versione integrale nel player video qui di seguito.

 

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments