Nuovo Codice Appalti: costi aziendali sicurezza e Soccorso Istruttorio

Angelo Lucio Lacerenza • 21 Dicembre 2016

codice appalti sicurezzaSecondo il Tar Molise l’indicazione dei costi aziendali per la sicurezza è obbligatoria in forza dell’art. 95, comma 10 del d.lgs 50/2016, nuovo codice appalti, anche per gli appalti sotto soglia.


Nuovo Codice Appalti: costi aziendali sicurezza e Soccorso Istruttorio

Tale indicazione è obbligatoria anche in caso di mancanza menzione nel bando di gara o nel modello predisposto per la formulazione dell’offerta, con conseguente esclusione dalla gara del concorrente inadempiente ed impossibilità di avvalersi del soccorso istruttorio.

 

A conferma, pero’, dell’alternanza della giurisprudenza amministrativa, il Tar Catania ha statuito che laddove “non è in discussione l’adempimento da parte del concorrente degli obblighi di sicurezza, né il computo dei relativi oneri nella formulazione dell’offerta, ma si contesta soltanto che l’offerta non specifica la quota di prezzo corrispondente ai predetti oneri, la carenza, allora, non è sostanziale, ma solo formale”, legittimando così il ricorso al soccorso istruttorio (sentenza 12 dicembre 2016, n. 3217).

L’indicazione in sede di offerta, secondo il Codice Appalti, degli oneri di sicurezza aziendale e dei costi della manodopera ex art. 95, comma 10, del d.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. costituisce elemento essenziale dell’offerta, la cui omissione non è sanabile tramite soccorso istruttorio ex art. 83, comma 9, del medesimo d.lgs. n. 50/2016 – fatta eccezione per le ipotesi in cui sia la stessa lex specialis di gara ad indurre in errore il concorrente.

 

In definitiva, è possibile tipizzare i due casi distinti:

  1. se il bando lo prevede o rinvia alle disposizioni del Codice dei contratti e il modello dell’offerta non genera confusione nell’indicazione dei costi della manodopera e oneri della sicurezza, allora l’esclusione non contrasta con i principi di certezza del diritto, parità di trattamento e trasparenza enunciati dalla direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio;
  2. viceversa, se il modello dell’offerta può generare confusione sulla loro indicazione, allora è possibile attivare il soccorso istruttorio ai sensi dell’articolo 83, comma 9 del Codice dei contratti.
0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo dell' Avv. Angelo Lucio Lacerenza - (http://www.linkedin.com/pub/angelo-lucio-lacerenza/5/952/5a4)
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments