fbpx

Fisco: l’Ue contro l’evasione fiscale delle multinazionali

lentepubblica.it • 24 Giugno 2014

Fisco: l’Ue contro l’evasione fiscale delle multinazionali

L’Unione europea ha deciso di dare lotta senza quartiere all’evasione fiscale. Questa volta, tuttavia, è stata annunciata l’intenzione di concentrare gli sforzi sulle grandi multinazionali. L’Ecofin, ilconsiglio dei ministri dell’Economia dell’Ue, ha stabilito di dar via alla revisione della direttiva sulle società sussidiarie, ovvero le società controllate. Scopo dell’operazione è di impedire che le grandi aziende, sfruttando l’eterogeneità della normativa fiscale applicata nei diversi Stati membri, riescano ad eludere il fisco travasando utili da una società all’altra per non pagare quanto dovuto nel Paese in cui il profitto è stato, effettivamente, prodotto.

 La legge attuale prevedeva che gli Stati esentassero dalla tassazione gli utili che le case madri ricevono dalle società controllate con sede in altri Paesi, per impedire – come è scritto sul comunicato dell’Ecofin – che “i profitti realizzati da gruppi multinazionali non fossero tassati due volte e che essi non fossero svantaggiati rispetto alle aziende nazionali”. Come si suol dire, tuttavia, fatta la legge, trovato l’inganno.

 Diverse, imprese, infatti, hanno sfruttato la normativa per “pianificare i propri pagamenti infragruppo in modo da godere di una doppia non tassazione”. A tale prassi si ovvierà stabilendo che le aziende controllanti godano di esenzioni esclusivamente per quella quota di profitto derivante dalla società controllata per la quale non sia già prevista un’esenzione presso il Paese in qui la controllata stessa opera.

FONTE: CGIA Mestre

evasione-fiscale

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami