fbpx

Pagamenti con F24: novità per IBAN

lentepubblica.it • 13 Marzo 2015

L’Agenzia delle Entrate aggiorna le specifiche tecniche per i versamenti con modello F24: novità su codice IBAN e dati non obbligatori.

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 33665/2015, rende note due fondamentali novità che rendono necessario l’aggiornamento delle specifiche tecniche per la trasmissione dei files contenenti i modelli F24:

– l’identificazione tramite IBAN del conto di addebito dei versamenti eseguiti mediante F24, attraverso i servizi Entratel e Fisconline;

– la facoltatività (e non più obbligatorietà) dell’indicazione del codice fiscale e dei dati anagrafici del rappresentante legale di società, nonché dei dati relativi alla residenza, domicilio o sede legale dei vari soggetti coinvolti nella presentazione del modello F24.

A seguito dell’evoluzione delle modalità di colloquio tra l’Agenzia delle entrate e il sistema bancario e Poste Italiane S.p.A., il conto di addebito dei versamenti eseguiti tramite modello F24, trasmesso attraverso i servizi Entratel e Fisconline, può essere identificato dal relativo codice IBAN, oltre che dalle coordinate BBAN attualmente in uso (CIN, ABI, CAB e numero di c/c).

Pertanto, è stato necessario aggiornare le specifiche tecniche per la trasmissione dei files contenenti i modelli F24, approvate con il presente provvedimento. Il mantenimento della duplice modalità di identificazione del conto di addebito (IBAN o BBAN) è motivato dall’esigenza di agevolare il graduale adeguamento delle procedure telematiche utilizzate dai contribuenti nonché dagli intermediari abilitati. Per tale finalità, inoltre, i files contenenti i modelli F24 da inviare tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate potranno essere compilati anche secondo la versione delle specifiche tecniche approvata con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 31 gennaio 2014.

Infine, le specifiche tecniche sono state aggiornate anche per rendere non obbligatoria l’indicazione del codice fiscale e dei dati anagrafici del “rappresentante legale/socio amministratore” dei soggetti “persone non fisiche” (PNF), nonché dei dati della residenza/domicilio o della sede legale dei vari soggetti coinvolti nella presentazione del modello F24.

 

Consulta la circolare completa: Agenzia-delle-Entrate-Provvedimento-9-marzo-2015-n.-33665

 

 

FONTE: CGIA Mestre

 

 

IBAN

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami