SIOPE+: le regole di colloquio sono state aggiornate

lentepubblica.it • 3 Dicembre 2018

siope-regole-colloquio-aggiornateSIOPE+: le regole di colloquio sono state aggiornate in data 20 novembre 2018. Il nuovo documento “Regole tecniche per il colloquio telematico di Amministrazioni pubbliche e Tesorieri con SIOPE+” emesso da Banca d’Italia.


Il documento riporta tutte le modifiche previste ad oggi. Nella nuova versione delle “Regole di colloquio SIOPE+” risultano aggiornate le definizioni contenute nella “lista dei controlli eseguiti dalla piattaforma siope+”.

 

La piattaforma SIOPE+

 

La piattaforma SIOPE+ è l’infrastruttura informatica, gestita dalla Banca d’Italia che, secondo quanto previsto dall’art.14 della L. 196/09, come modificato dalla L. 232/2016, intermedia tutti i flussi relativi agli incassi e ai pagamenti delle amministrazioni pubbliche, disposti attraverso ordinativi informatici conformi allo standard OPI emanato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

 

Tale piattaforma ha l’obiettivo di favorire il monitoraggio del ciclo completo delle entrate e delle spese delle amministrazioni pubbliche e, in particolare, di monitorare i tempi di pagamento dei debiti commerciali degli enti pubblici.

 

La sequenza di colloquio

 

Le regole tecniche e le varie fasi attraverso le quali si svolge il workflow del protocollo di colloquio tra PA, SIOPE+ e BT.

 

Ecco un caso esemplificativo di colloquio tra gli Operatori e SIOPE+, che mostra la messaggistica di riferimento:

 

  • L’Ente predispone il messaggio “Flusso Ordinativi” (sottoscritto con firma digitale da soggetto leggittimato presso la PA), lo comprime con l’algoritmo ZIP (estensione “.zip”) e lo invia a SIOPE+ invocando il relativo servizio di richiesta upload di messaggio su SIOPE+.
  • SIOPE+ può scartare o accettare la richiesta di upload dell’Ente (cfr. paragrafo 3.6); in caso di accettazione della richiesta SIOPE+ mette a disposizione dell’Ente un messaggio di ACK che conferma la ricezione del “Flusso Ordinativi” (il messaggio di ACK può contenere warning).
  • L’Ente acquisice il messaggio di ACK invocando il relativo servizio di download1 di messaggio offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • SIOPE+ mette a disposizione della BT il messaggio “Flusso Ordinativi” che lo acquisisce invocando il relativo servizio di download1 offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • La BT predispone il messaggio “Ricezione Flusso” ovvero “Rifiuto Flusso”, lo comprime con algoritmo ZIP e lo invia a SIOPE+ invocando il relativo servizio di richiesta upload di messaggio su SIOPE+.
  • SIOPE+ può scartare o accettare la richiesta di upload della BT (cfr. paragrafo 3.6); in caso di accettazione della richiesta SIOPE+ mette a disposizione della BT un messaggio di ACK che conferma la ricezione della “Ricezione Flusso”/”Rifiuto Flusso” (il messaggio di ACK può contenere warning).
  • La BT acquisice il messaggio di ACK invocando il relativo servizio di download di messaggio offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • SIOPE+ mette a disposizione dell’Ente il messaggio “Ricezione Flusso”/”Rifiuto Flusso” che lo acquisisce invocando il relativo servizio di download1 offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • La BT predispone il messaggio “Esito Applicativo”, lo comprime con algoritmo ZIP e lo invia a SIOPE+ invocando il relativo servizio di richiesta upload di messaggio su SIOPE+.
  • SIOPE+ può scartare o accettare la richiesta di upload della BT; in caso di accettazione della richiesta SIOPE+ mette a disposizione della BT un messaggio di ACK che conferma la ricezione dell’esito applicativo (il messaggio di ACK può contenere warning).
  • La BT acquisice il messaggio di ACK invocando il relativo servizio di download di messaggio offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • SIOPE+ mette a disposizione dell’Ente il messaggio “Esito Applicativo” che lo acquisisce invocando il relativo servizio di download1 offerto dall’interfaccia di SIOPE+. L’ invocazione di un servizio di download può essere scartata da SIOPE+ se non supera determinati controlli.
  • La BT predispone il messaggio “Giornale di Cassa”, lo comprime con algoritmo ZIP e lo invia a SIOPE+ invocando il relativo servizio di richiesta upload di messaggio su SIOPE+.
  • SIOPE+ può scartare o accettare la richiesta di upload della BT (cfr. paragrafo 3.6); in caso di accettazione della richiesta SIOPE+ mette a disposizione della BT un messaggio di ACK che conferma la ricezione del “Giornale di Cassa” (il messaggio di ACK può contenere warning).
  • La BT acquisice il messaggio di ACK invocando il relativo servizio di download di messaggio offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • SIOPE+ mette a disposizione dell’Ente il messaggio “Giornale di Cassa” che lo acquisisce invocando il relativo servizio di download1 offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • La BT predispone il messaggio “Disponibilità liquide”, lo comprime con algoritmo ZIP e lo invia a SIOPE+ invocando il relativo servizio di richiesta upload di messaggio su SIOPE+.
  • SIOPE+ può scartare o accettare la richiesta di upload della BT; in caso di accettazione della richiesta SIOPE+ mette a disposizione della BT un messaggio di ACK che conferma la ricezione delle “Disponibilità liquide” (il messaggio di ACK può contenere warning).
  • La BT acquisice il messaggio di ACK invocando il relativo servizio di download di messaggio offerto dall’interfaccia di SIOPE+.
  • SIOPE+ mette a disposizione dell’Ente il messaggio “Disponibilità liquide” che lo acquisisce invocando il relativo servizio di download1 offerto dall’interfaccia di SIOPE+.

 

A questo link il documento completo elaborato dalla Ragioneria Generale di Stato.

 

 

Fonte: RGS - Ragioneria Generale dello Stato
avatar
  Subscribe  
Notificami