Docenti, Graduatorie Provinciali e d’Istituto: le domande fino al 6 Agosto

lentepubblica.it • 28 Luglio 2020

graduatorie-provinciali-istituto-domandeGraduatorie provinciali e d’istituto: le domande si potranno presentare fino al 6 agosto. Le istanze potranno essere presentate attraverso l’applicazione “istanze online”.


Il Ministero dell’Istruzione con il decreto dipartimentale 858/20 ha dato il via alla procedura per l’inserimento nelle Graduatorie Provinciali e di istituto per le Supplenze. Gli aspiranti possono presentare domanda già dallo scorso mercoledì 22 luglio 2020, fino alle ore 23.59 del 6 agosto.

Graduatorie Provinciali e d’Istituto: le domande

Le istanze potranno essere presentate attraverso l’applicazione “Istanze online (POLIS)”. Sarà necessario possedere le credenziali SPID, o in alternativa, un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze online (POLIS)”.

Gli aspiranti potranno scegliere una provincia e 20 scuole della medesima provincia:

  • la prima fascia è quella vigente che scaturisce dalle GAE
  • la seconda fascia è costituita da coloro che sono presenti nella GPS di 1 fascia e scelgono le 20 scuole (docenti abilitati)
  • la terza fascia è costituita da coloro che sono presenti nella GPS di 2 fascia e hanno scelto le 20 scuole (docenti non abilitati).

Potranno presentare l’istanza per iscriversi nelle GPS e nelle graduatorie d’istituto della stessa o di altra provincia anche i soggetti inseriti in GAE, sia per la medesima classe o insegnamento per cui sono nella GAE, che per altre classi di concorso.

Inoltre, i soggetti assunti in ruolo con clausola risolutiva con la vertenza ancora in corso (diplomati magistrali) potranno iscriversi nelle GPS della primaria e infanzia nella stessa provincia in cui sono di ruolo o anche in un’altra. In modo da garantire l’accesso alle supplenze anche laddove arrivasse la sentenza negativa che comporta la decadenza dalla GAE e dalla prima fascia.

Rimangono ferme le tutele previste nel Decreto Legge 126/19, con la trasformazione dei contratti al 30 giugno in caso di sentenze notificate dopo 20 giorni dall’inizio delle lezioni.

A metà Luglio è stata emessa l’ordinanza con tutti i criteri e le regole da seguire. Maggiori informazioni a questo link.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments