fbpx

In Italia carenza di Docenti: e quelli che ci sono guadagnano poco

lentepubblica.it • 17 Ottobre 2019

italia-carenza-docentiIn Italia carenza di docenti: e quelli in servizio guadagnano meno dell’80% di ciò che guadagnano altri lavoratori con istruzione terziaria. I dati del rapporto “Education and Training MONITOR 2019”.


In Italia carenza di Docenti: la conferma di questi dati è contenuta nel rapporto “Education and Training MONITOR 2019” dell’Unione Europea.

Il rapporto “Education and Training MONITOR 2019”

Per l’ottavo anno consecutivo, la relazione di monitoraggio del settore dell’istruzione e della formazione del 2019 raccoglie un’ampia gamma di prove per illustrare l’evoluzione dei sistemi nazionali di istruzione e formazione in tutta l’Unione europea (UE).

Gli insegnanti sono il tema centrale dell’ultima edizione e sono considerati il fattore con il maggiore impatto sull’apprendimento degli studenti nel contesto scolastico.

Utilizzando nuovi dati, la relazione di monitoraggio illustra le sfide comuni cui gli Stati membri dell’UE devono far fronte per attirare e mantenere i migliori professionisti dell’insegnamento.

La situazione: carenza di Docenti in Italia

Circa il 20% degli alunni di 15 anni in tutta Europa rischiano ancora di ricevere un’istruzione insufficiente, restando privi di competenze di base per quanto riguarda l’alfabetizzazione e la matematica o di una conoscenza sufficiente degli argomenti scientifici.

In Italia la situazione è grave anche per la carenza di Docenti e per il pagamento non adeguato degli Insegnanti in servizio.

Lo studio riscontra una carenza di insegnanti qualificati che possono ostacolare la qualità dell’istruzione nelle loro scuole.

Il grafico mostra anche carenze di insegnanti con competenze di insegnamento in un ambiente multiculturale o multilingue. E carenze di competenze nell’insegnamento a studenti di famiglie svantaggiate dal punto di vista socioeconomico.

Secondo il rapporto, gli insegnanti spesso guadagnano molto meno la media per i lavoratori con istruzione terziaria. In particolare tra i paesi dell’UE, Repubblica Ceca, Slovacchia, Italia e Ungheria, a tutti i livelli di istruzione guadagnano meno dell’80% di ciò che guadagnano altri lavoratori con istruzione terziaria.

Secondo quanto riferisce il rapporto, esiste una relazione tra i salari e l’apprendimento degli alunni. Infatti Gli stipendi più alti sono associati a impatti positivi sul reclutamento e l’idea di insegnanti meglio qualificati. I livelli degli stipendi degli insegnanti sono correlati positivamente alle performance degli studenti.

A questo link la Relazione di monitoraggio del settore dell’istruzione e della formazione (analisi dell’UE), in inglese.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami