fbpx

Informazioni su chi controlla le società? L’esempio UK del Register of People

lentepubblica.it • 18 Settembre 2015

UKIl Regno Unito ha approvato lo Small Business Enterprise Employment Act 2015 concepito per rendere più attrattivo il Paese come luogo per investire o aprire, finanziare e consolidare un’azienda. L’atto copre un’ampia categoria di argomenti, spaziando dall’accesso ai finanziamenti alla trasparenza aziendale.

 

Lo Small Business, Enterprise e Employment Act 2015 richiederà che tutte le società nel Regno Unito redigano e tengano a disposizione, per eventuali ispezioni, un registro denominato “Register of People with significant control” ovvero “PSC Register” che conterrà informazioni sulle persone che esercitano un controllo significativo sulla società.

 

Novità dello Small Business, Enterprise e Employment Act 2015

 

Tra le altre novità introdotte dallo Small Business, Enterprise e Employment Act 2015 vi sono le seguenti: una nuova norma generale che prevede che gli amministratori della società debbano essere persone fisiche; la soppressione delle azioni al portatore; l’introduzione di un nuovo regime di indennizzo per le imprese insolventi; l’estensione dei doveri generali previsti per gli amministratori anche per i c.d. “amministratori ombra”; regime di non idoneità (o “disqualification regime”) per gli amministratori che abbiano riportate condanne per reati societari commessi all’estero. Queste misure sottolineano l’impegno del Regno Unito all’adesione agli standard internazionali in materia di lotta contro le irregolarità.

 

Due opzioni per le società

 

Le società possono scegliere tra due opzioni: istituire un proprio registro da conservare tra i documenti della società; trasmettere il registro a Companies House che ne curerà la conservazione. Nella prima ipotesi l’obbligo decorre a partire da gennaio 2016, mentre nella seconda ipotesi a partire da aprile 2016.

 

Per “controllo significativo” si intende la persona fisica o le persone fisiche che, in ultima istanza, possiedano o controllino un’entità giuridica, sia direttamente che indirettamente, e tale criterio si ritiene soddisfatto ove la percentuale corrisponda almeno al 25% più uno di partecipazione al capitale sociale. Si intende anche la persona fisica o le persone fisiche che esercitano in altro modo il controllo sulla direzione di un’entità giuridica.

 

Se finora soltanto alcune società (come le società quotate in Borsa) erano tenute a farlo, con questa norma, ogni società britannica sarà tenuta ad adottare misure ragionevoli per identificare ogni individuo che detenga, direttamente o indirettamente, il controllo significativo sulla società. Il mancato adeguamento costituirà una violazione penalmente perseguibile.

 

Le informazioni da includere nel registro CPS

 

Il registro CPS includerà informazioni quali il nome della persona, la data di nascita, nazionalità, indirizzo, e dettagli dei loro interessi nell’azienda. La società dovrà aggiornare questi dati ogni dodici mesi qualora siano intervenute variazioni. Alcune informazioni saranno accessibili al pubblico, ad eccezione dell’indirizzo residenziale e la data di nascita che non saranno divulgate a meno che la società decida di tenere il proprio registro PSC presso la Companies House. Per gli individui a rischio di grave violenza o intimidazione le informazioni sensibili non verranno divulgate.

 

Le autorità pubbliche saranno comunque in grado di accedere alle informazioni dietro espressa richiesta. L’intento di questa riforma, in definitiva, è quello di aumentare la trasparenza nei confronti di quei soggetti che possiedono e controllano società del Regno Unito e contribuirà a scoraggiare, identificare e sanzionare coloro che nascondono la propria identità con lo scopo di esercitare attività illegali.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Claudia Scardino
avatar
  Subscribe  
Notificami