fbpx

Pagamenti digitali: la rivoluzione delle tasse esclusivamente online stimolata da Visa

lentepubblica.it • 22 Settembre 2014

Nuove possibilità di pagamento di tasse, bollette e altre spese senza necessità di fare la fila alla posta: d’ora in poi è possibile pagare i bollettini di conto corrente con carta Visa e V PAY presso tutti gli esercenti convenzionati.

A spiegare la novità introdotta da Visa è Davide Steffanini, Direttore Generale Visa Europe in Italia:

«Ogni anno vengono emessi ed incassati ben 622 milioni di bollettini. Circa il 90% dei consumatori si reca agli sportelli postali per pagare i bollettini, il 7% si reca presso i tabaccai, bar ed edicole, mentre il restante 3% dei bollettini postali viene pagato presso i canali bancari. Inoltre, in Italia ogni anno vengono effettuati anche circa 950 milioni di pagamenti di bollettini tra Rid bancari e postali, Mav e Riba, F23 e F24. Lo strumento di pagamento più utilizzato per i pagamenti di tutti i bollettini è il contante e questa situazione è dovuta, oltre che da una propensione dei consumatori italiani all’utilizzo del contante, anche dalla impossibilità, fino a oggi, di poter pagare con carte Visa o V PAY, nonostante vi siano 29,6 milioni di carte Visa e V PAY in circolazione nel nostro Paese».

Vantaggi

L’obiettivo è quello che consentire a cittadini ed imprese di semplificare e velocizzare i pagamenti scegliendo quale strumento di pagamento elettronico usare in base alle proprie esigenze senza dover necessariamente prelevare o portare denaro contante, e avendo a propria disposizione un ampio bacino di punti di accettazione dove poter effettuare i pagamenti dei bollettini.

«Siamo lieti di aver conseguito questo risultato che rappresenta un ulteriore passo verso l’obiettivo, primario per Visa, della progressiva sostituzione del contante, uno strumento di pagamento obsoleto, poco sicuro e inefficiente», aggiunge Steffanini.

Tra gli altri vantaggi offerti dal servizio la possibilità per i titolari di carte Visa e V PAY di consultare e/o stampare le ricevute o i rapporti contabili dei pagamenti effettuati.

Commissioni

La commissione applicata sarà la stessa normalmente richiesta per effettuare questo tipo di operazioni indipendentemente dal metodo di pagamento utilizzato.

Tipologie di bollettini

Tra i bollettini che d’ora in poi sarà possibile pagare con carta Visa o V PAY rientrano tutte le tipologie:

  • RAV;
  • MAV;
  • tutti i tipi di bollettini postali, anche quelli in bianco con compilazione a cura del consumatore.

Esercenti convenzionati

Il pagamento tramite carte Visa e V PAY potrà avvenire presso:

  • gli uffici di Poste Italiane;
  • le tabaccherie convenzionate con Banca ITB;
  • le ricevitorie SISAL e Lottomatica che aderiscono al servizio;
  • tutti i punti convenzionati della Grande Distribuzione.

 

FONTE: PMI (www.pmi.it)

AUTORE: Noemi Ricci

 

pagamenti elettronici

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami